Home Turismo in Friuli-Venezia Giulia 2018

Turismo in Friuli-Venezia Giulia 2018

“Il Friuli è un piccolo compendio dell'universo: alpestre, piano e lagunoso, in sessanta miglia da tramontana a mezzodì.”
Così un grande scrittore definiva il Friuli-Venezia Giulia, e mai descrizione fu più calzante. In questa regione troverete una tale varietà di paesaggi, che vi meraviglierà scoprire quanto siano vicini l'uno con l'altro. In poco tempo potrete spaziare dallo spettacolo degli scenari alpini ai meravigliosi panorami sul mare, passando per graziosi borghi medievali, dove il tempo sembra essersi fermato. Il raffinato fascino di Trieste vi porterà a scoprire i suoi castelli da fiaba e i caffè storici del centro. Lasciatevi emozionare dalla natura selvatica del Carso, un territorio aspro e incontaminato, ideale per chi ama le escursioni e gli sport estremi. I profumi dei vini del Collio vi porteranno a scoprire le atmosfere mitteleuropee di Gorizia. Attraversate le incantevoli Valli del Natisone e scoprite i tesori di storia ed arte custoditi da Cividale del Friuli, antico capoluogo del regno Longobardo. La signorile Udine, con la sua buona tavola, sarà il punto di partenza ideale per scoprire piccole gemme come Venzone, San Daniele e Palmanova, la città-fortezza. Giù verso l'Adriatico, Aquileia conduce alle rive della Laguna di Grado e Marano, con le sue vivaci attività turistiche e le gustose proposte della cucina di mare. Dalle brillanti spiagge di Lignano Sabbiadoro potrete risalire verso l'elegante Pordenone e poi su, lungo gli itinerari naturalistici dei Magredi, fino alle catene montuose settentrionali. Passeggiate d'estate e giochi sulla neve d'inverno: dalle Dolomiti Friulane, ai monti della Carnia e alle Alpi Giulie, verso i tesori di confine, come Tarvisio.
Un piccolo compendio dell'universo, una terra di infinita bellezza: benvenuti in Friuli-Venezia Giulia.

COSA FARE IN GIORNATA , IDEE E CONSIGLI

TRIESTE E IL CARSO

Perchè visitare Trieste?

 Vai alla Guida di Trieste

Trieste e il Carso sono come due facce della stessa medaglia, da scoprire in vacanza, anche in una sola giornata. Lo stile del capoluogo giuliano è inconfondibile e irresistibile: da sempre le sue strade eleganti sono fonte d'ispirazione per poeti e scrittori di tutta Europa, che rimangono letteralmente rapiti da questa città. Le sue piazze a ridosso delle acque del Golfo, i palazzi signorili e i magnifici castelli impreziosiscono un paesaggio già fiorente di bellezza, con l'azzurro mare di fronte e l'altopiano del Carso a contorno. Proprio quest'ultimo è il territorio che rende ancor più indimenticabile un soggiorno nel triestino. I suoi sentieri naturalistici sono l'ideale per chi ama le attività outdoor: dall'escursionismo alla mountain bike, fino alla spericolata arrampicata sportiva. Le affascinanti grotte calcaree e le risorgive dei fiumi sotterranei sono attrazioni che vi lasceranno col fiato sospeso e lo sguardo incantato. I profumi del mare e i sapori della buona terra renderanno assolutamente gustoso il vostro weekend: lasciatevi sedurre dai raffinati ristoranti di Trieste oppure cercate una delle tante osmize della zona, per scoprire i golosi segreti della tradizione culinaria locale. Concedetevi, infine, una passeggiata lungo l'Adriatico, risalendo verso Duino o spingendovi a sud verso Muggia, in Istria, a due passi dal confine: scoprirete che una vacanza tra Trieste e il Carso è sempre un incontro tra mille emozioni.

La costiera triestina


L'incantevole Castello di Miramare è una delle mete più apprezzate dai turisti in visita a Trieste. Il suo aspetto principesco, la sua storia romantica e struggente, il suo meraviglioso parco: una giornata al Castello regala sempre un'emozione indimenticabile. Ma se desiderate vivere ancora più emozioni, seguite l'istinto, seguite il mare: risalite la costa, scoprendo il grazioso lungomare di Barcola, o l'atmosfera silvestre che avvolge le spiagge di Grignano. Non fermatevi, non accontentatevi: proseguite e scoprite i colori di Aurisina, i profumi di Sistiana, i magnifici paesaggi della costiera. E arrivati a Duino, tornate pure a sognare, nel suo bellissimo castello a picco sul mare.

  • Barcola

 

  • Grignano

Da Miramare a Duino

Ammirare i paesaggi della costiera triestina è sicuramente un'ottima scelta, per una vacanza al mare. Le bellezze custodite lungo il percorso che unisce idealmente il Castello di Miramare e quello di Duino si lasciano scoprire dai turisti più accorti e pazienti. Dopo la vostra visita a Trieste, scegliete il tipo di escursione che più si addice al vostro stile. Una passeggiata a piedi? Il lungomare di Barcola vi aspetta con i suoi eleganti viali acciottolati. Oppure, raggiungete Sistiana in auto e godetevi poi i paesaggi mozzafiato del sentiero Rilke, che vi accompagnerà fino a Duino. Perché non provare a costeggiare le acque del Golfo in sella a una bici, magari in compagnia? In questo caso, le verdi pinete di Grignano sono un'ottima meta per la vostra gita. Se non resistete al desiderio di percorrere l'intero tragitto tra Trieste e Duino, concedetevi di tanto in tanto una sosta in spiaggia: procedete con un ritmo rilassato, imboccate la deviazione giusta verso il mare e lasciatevi sorprendere dalla bellezza delle coste triestine. E una volta giunti a Duino, non perdetevi lo spettacolo naturale delle risorgive del Timavo: la degna conclusione di una giornata ricca di magia.

  • Marina Aurisina

 

  • Sistiana

 

  • Duino-Aurisina

 

  • Villaggio del Pescatore

Il Carso

Con le sue rocce aspre e la natura selvaggia, il Carso a prima vista può apparire un territorio difficile da esplorare, persino inospitale. Ma scoprendolo pian piano, inoltrandosi per i suoi sentieri rupestri, ci si lascia ammaliare dalla sua bellezza sincera, dai suoi colori avvolgenti, dalla sua aria purissima. I villaggi che qua e là punteggiano le colline vi accolgono in un'atmosfera senza tempo, dove i sapori sono quelli di una volta e i ritmi sempre rigorosamente slow. Osmize e trattorie, aziende agricole e cantine: qui la tavola è una cosa seria, e il gusto del vino Terrano vi farà di certo innamorare. Le escursioni tra le valli del Carso vi offriranno un nuovo modo di guardare il mondo, tra suoni, profumi e colori che parlano direttamente al cuore. Voglia di avventura? Scegliete pure: un'emozionante arrampicata sulle pareti rocciose, una gita in mountain bike o un'indimenticabile visita alle grotte calcaree sotterranee. Il Carso è tutto questo: alle porte di Trieste, un mondo di emozioni.

  • Opicina

 

  • Sgonico

 

  • Monrupino

 

  • San Dorligo della valle

 

  • Basovizza

Verso l'Istria

Il fascino delle coste triestine risiede anche nel loro essere territorio di confine. Il paesino di Muggia, pochi minuti a sud del capoluogo, è l'ultima gemma d'Italia prima di entrare in territorio sloveno. Muggia si trova nella parte più settentrionale dell'Istria, e si affaccia sul Golfo con grazia ed eleganza. Questo piccolo borgo marinaresco si lascia attraversare da vivaci calli e stradine, che ricordano le atmosfere veneziane. Il suo pittoresco porticciolo, i negozietti del centro e i ristoranti tipici ne fanno una meta perfetta per una giornata da vivere a ritmi piacevoli e rilassati.

Muggia

CIVIDALE DEL FRIULI E VALLI DEL NATISONE

Perchè visitare Cividale del Friuli e le Valli del Natisone?

 Vai alla Guida di Cividale del Friuli

 

 Vai alla Guida delle Valli del Natisone

Nella parte orientale della regione, a metà strada tra Udine e il confine sloveno, Cividale del Friuli troneggia tra valli e colline, mostrando orgogliosa la sua bellezza e il suo prestigio. Fondata da Giulio Cesare, fu importante avamposto romano e in seguito capoluogo del regno Longobardo. Capolavori d'arte ricchi di storia, come il Ponte del Diavolo e il Tempietto Longobardo, attirano in ogni stagione i turisti che desiderano immergersi nelle atmosfere medievali, tipiche della città. Tutt'intorno, il territorio di quest'angolo di Friuli è un prezioso tesoro della natura: le incantevoli Valli del Natisone regalano emozioni e sogni ad occhi aperti. Terre incontaminate, dove la flora e la fauna si prestano all'osservazione di curiosi e appassionati e fanno da contorno alle più piacevoli attività da praticare all'aria aperta: passeggiate e pic-nic tra i prati, escursioni in bicicletta e sport avventurosi. Se amate l'arte e la natura, gli itinerari storici e l'aria pura dei boschi, Cividale del Friuli e le Valli del Natisone sapranno conquistarvi, offrendo uno scenario perfetto per le vostre vacanze.

Ponte del diavolo

Ponte del Diavolo a Cividale del Friuli

Il Ponte del Diavolo è una delle architetture simbolo di Cividale del Friuli, città in provincia di Udine. Costruito nel 1442, in dialetto friulano...

Cividale del Friuli


Il fascino senza tempo di Cividale del Friuli deriva dalla sua pittoresca posizione sule rive del Natisone e dalle caratteristiche architetture medievali che ne disegnano il profilo. Sin dal vostro ingresso in città avrete modo di respirare quell'aura di leggenda che qui pervade ogni vicolo: attraversando il Ponte del Diavolo, rimarrete incantati dai suggestivi paesaggi circostanti. Tanti sono i tesori artistici qui custoditi: i preziosi bassorilievi in stucco che adornano gli interni del Tempietto Longobardo vi daranno un'idea del risalente prestigio di Cividale. Gli eleganti palazzi in mattone del centro e il Duomo rinascimentale dedicato a Santa Maria Assunta sapranno conquistarvi con il loro aspetto lineare ed elegante, mentre le gallerie dell'Ipogeo celtico vi regaleranno un affascinante itinerario dalle atmosfere ricche di mistero. Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO per le sue bellezze storiche e artistiche, Cividale del Friuli è anche un vero palcoscenico a cielo aperto: ogni anno, infatti, la città si trasforma per il Mittelfest, manifestazione in cui arte, danza, canto e buona tavola esaltano il carattere ospitale e cordiale della gente del posto.

Valli del Natisone


Tra i mille colori di una vacanza in Friuli, cercate quelli vivaci della natura: le Valli del Natisone sapranno incantarvi con la bellezza dei loro paesaggi montani e collinari. A metà strada tra Cividale del Friuli e la Val d'Isonzo, questa terra affascinante è da sempre un punto d'incontro tra le culture friulane e slave. All'ombra del Monte Matajur, si distendono boschi, vigneti e sentieri dove i profumi della natura si inseguono, invitando a dedicarsi a passeggiate rilassanti e avventurose escursioni. Al primo tepore primaverile o sotto il piacevole sole estivo, qui troverete infiniti motivi di attrazione e divertimento e, con un po' di fortuna, riuscirete ad avvistare alcuni tipici esemplari della fauna locale, come l'aquila o il camoscio. Potrete girovagare in mountain bike tra tigli e castagni, camminare lungo le rive di torrenti dalle verdi acque o visitare piccoli borghi, ricchi di tradizioni e buoni sapori. Una vacanza nelle Valli del Natisone vi regalerà un'atmosfera magica e pura, ideale per ritrovare l'armonia con i ritmi della natura.

  • San Pietro al Natisone
  • Prepotto
  • San Leonardo
  • Stregna
  • Grimacco
  • Drenchia
  • Savogna
  • Pulfero

MARE E LAGUNA

PERCHÈ VISITARE LA LAGUNA DI GRADO E MARANO?

Lasciatevi conquistare dalla serenità del paesaggio lagunare friulano: tra barche di pescatori e verdi isolotti che affiorano dall'acqua, godrete di uno scenario pacifico e affascinante. La Laguna di Grado e Marano è il posto ideale dove concedersi una gita in barca, lasciandosi avvolgere dalle delicate atmosfere dell'acqua salmastra. I profumi della natura si mescolano a quelli della buona cucina locale, semplice e sincera, ovviamente a base di pescato freschissimo. Non perdete l'occasione di gustare un buon piatto di boreto in uno dei tipici casoni, le tradizionali abitazioni dei pescatori locali, ora simbolo di un turismo rispettoso ed ecosostenibile. L'oasi naturale della Laguna di Grado e Marano vi aspetta con i suoi ritmi slow e le sue variopinte sfumature, che vi sorprenderanno a ogni passo, in qualsiasi spiaggia della costa adriatica friulana.

La laguna di Grado e Marano


Viaggiare vuol dire scoprire: una vacanza nella Laguna di Grado e Marano non vi deluderà in tal senso, perché offrirà ai vostri occhi paesaggi affascinanti e atmosfere uniche, che solo un posto così particolare sa regalare. A differenza di altre lagune italiane, infatti, quella di Grado e Marano ha saputo preservare intatta la sua bellezza, fuggendo il turismo di massa e prediligendo un tipo di vacanza slow, rispettosa dei ritmi della natura e delle tradizioni locali. Incorniciata dai caratteristici tapi, i banchi di sabbia e terra che affiorano a pelo d'acqua, la laguna è un microcosmo di profumi e sapori, di tesori naturali e di mestieri antichi. I vecchi casoni sull'acqua, che un tempo ospitavano solo i pescatori del posto, oggi sono una soluzione insolita ed esotica per il vostro soggiorno in laguna: qui potrete assaporare i piatti tipici della cucina graisana, come il delizioso boreto a base di pescato fresco. Oasi prediletta dagli amanti del birdwatching e delle escursioni in barca, la Laguna di Grado e è la meta ideale per scoprire affascinanti località marittime e paesaggi indimenticabili.

Nei dintorni di Grado, Aquileia e Palmanova

La costa lagunare e il suo bacino salmastro sono un ottimo punto di partenza anche per un'escursione alla scoperta delle meraviglie dell'entroterra. Mano a mano che ci si inoltra all'interno, i profumi del mare lasciano il posto ad atmosfere dall'indiscutibile fascino storico e artistico. Aquileia, a pochi minuti dalla costa, vi sorprenderà per la ricchezza di tesori di epoca romana, quando la città fungeva da importante crocevia fluviale con i mercati adriatici e dell'est Europa. Risalendo verso il cuore del Friuli, si incontrano altre perle di bellezza inimitabile, come Palmanova, la città-fortezza edificata in foggia di stella. Spostandovi in direzione del Golfo di Trieste, invece, rimarrete immancabilmente estasiati dalla Riserva Naturale della Foce dell'Isonzo, meta imperdibile per tutti gli amanti della natura e dei suoi colori.

LE MONTAGNE E LA CARNIA

Perchè visitare la montagna friulana ?

Come una corona ricca di preziose gemme, la catena montuosa del Friuli-Venezia Giulia attraversa l'intero territorio settentrionale della regione, da ovest a est. Ricca di fascino e di suggestive atmosfere, la montagna friulana non deluderà le attesa di chi desidera trascorrere una vacanza immerso nella natura, tra sport, divertimento e relax. La rinomata stazione sciistica di Piancavallo è l'ideale per una vacanza in famiglia sulla neve, mentre più a nord il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane vi regalerà paesaggi indimenticabili, con i luminosi colori dell'alba e i tramonti cangianti tra le rocce delle cime più alte. Scoprite il fascino senza tempo delle valli della Carnia, con i suoi pittoreschi borghi e le loro immutabili tradizioni, a tavola e nella quotidianità di tutti i giorni. Escursioni nei boschi, sci e snowboard saranno gli avventurosi passatempi tra i monti delle Alpi Giulie, con piccoli tesori da scoprire, come la splendida Tarvisio, al confine fra tre Stati. In più, diverse località sui monti friulani sono attraversate dall'Alpe Adria Trail, il percorso ecologico che attraversa tre Stati e l'intera regione, per tuffarsi nell'Adriatico dopo ben 750 km. Rilassarsi contemplando le bellezze della natura, o sfidare rocce, torrenti e sentieri con le attività sportive più audaci? Sulle montagne del Friuli potrete la scegliere la vacanza che preferite, d'estate come d'inverno.

Dolomiti friulane


Natura allo stato puro: queste sono le Dolomiti Friulane, un territorio lontano dal turismo di massa, dove ancora si può assaporare il gusto di una vacanza unica e irripetibile. Qui, i sentieri e i rifugi di montagna trasmettono ancora sensazioni speciali di avventura e di sincerità: ad ogni passo, la natura racconta una storia ricca di profumi e colori, di voli di aquile e salti di stambecchi, di azzurre genziane e papaveri gialli come il sole. E proprio il tepore del sole estivo rende questi posti ancora più incantevoli e ospitali: nelle stagioni più calde, infatti, potrete godere appieno degli splendidi scenari offerti dalle valli fiorite e dalle alte cime. Potrete lasciarvi sorprendere dai paesaggi circostanti durante una passeggiata o una gita in mountain bike, o sfidare le rocce maestose in spericolate arrampicate sportive. Amate dai più veraci appassionati di montagna, le Dolomiti si prestano a una vacanza romantica e in famiglia, per un pic-nic primaverile o per divertirsi d'inverno sulle piste da sci. Alcuni scorci unici, come il famoso Campanile della Val Montanaia, vi regaleranno istantanee da portare nel cuore come un prezioso tesoro da custodire.

Alpi Carniche


L'immagine del Friuli deve molto alle montagne della Carnia e alle loro ambientazioni uniche: è qui che si vive ancora in paesini inerpicati tra le rocce. Ed è qui che si sono scritte pagine importanti della storia di tutti noi: tra le valli carniche ancora sembrano riecheggiare antichi spari di guerra, qui, dove le donne ebbero l'importante ruolo di portatrici di armi e viveri ai soldati accampati in cima. Ora che la pace regna sovrana, la natura svela il suo lato più dolce: scoprite i colori vivaci della primavera, il tepore del sole estivo e l'impareggiabile divertimento sulla neve delle piste da sci. Girovagando tra un borgo e l'altro, scoprirete un universo fatto di deliziosi sapori e di saperi artigianali, dai mastri orologiai ai tessitori. Lasciatevi conquistare dalla raffinata e gustosa tradizione enogastronomica della Carnia, dalla salsiccia affumicata allo squisito Pinot bianco. Natura, gusto e tradizione: questa è la magia della Carnia.

Prealpi Giulie


Il Parco Naturale delle Prealpi Giulie è lo scenario ideale per le vostra vacanze all'aria aperta. Tra boschi e faggeti incontaminati, incontrerete ogni tipo di fauna selvatica, mentre pedalate in mountain bike o passeggiate immersi nel verde, con vista sui laghi circostanti. Situate nel nord-est del Friuli, al confine con la Slovenia, le Prealpi Giulie vi regaleranno emozioni a non finire, con i profumi inebrianti di piante e arbusti e i caratteristici colori del papavero alpino, dalle sgargianti tinte gialle. E per una mattinata dai ritmi slow, niente di meglio che una passeggiata tra i vicoli dei pittoreschi borghi montani: scoprite la quieta grazia di Venzone, uno dei borghi più belli d'Italia.

Alpi Giulie


Verdi distese e cime innevate, boschi rigogliosi e sentieri suggestivi: tutto questo troverete nel territorio delle Alpi Giulie, al confine con Austria e Slovenia. Ideale per una vacanza sulla neve, tra piste da sci, slittino e snowboard, le Alpi Giulie regalano emozioni in ogni stagione dell'anno, con la loro natura tutta da ammirare. Paesaggi mozzafiato e panorami indimenticabili si alternano ad angoli di pura quiete, dove dedicarsi a un pic-nic in famiglia all'aria aperta. Una gemma spicca in questo scenario, ed è Tarvisio: scoprirete la bellezza di questa località durante un week-end sulla neve o nella bella stagione, tra passeggiate ed escursioni nei boschi. E non dimenticate la buona tavola: le Alpi Giulie sapranno conquistarvi con i loro sapori buoni e genuini, proprio come quelli di una volta.

GORIZIA, IL COLLIO, L'ISONZO

Perchè visitare Gorizia, il Collio e l'Isonzo ?

Arte, storia, natura, buona tavola: il territorio del Collio goriziano è un inno alla vacanza slow, meditata e assaporata lentamente, passo dopo passo. Gorizia vi conquisterà facilmente, con il fascino dei suoi scorci, la finezza dei suoi monumenti civili e religiosi e la cordialità dei suoi abitanti. Perdetevi pure tra le strade collinari del Collio, seguitando gli infiniti filari dei vigneti e lasciandovi guidare dai profumi di questa terra. Cantine ed osterie sono lì per voi, per farvi apprendere il gusto segreto e irresistibili dei prodotti di questo territorio. E lungo l'Isonzo, tra natura e storia, sarà emozionante ripercorrere le tappe di grandi guerre, fatte di uomini veri, per poi ammirare la pura bellezza degli incantevoli scenari circostanti.

Il Collio


Verdi colline, profumi intensi, tramonti mozzafiato: gli itinerari del Collio vi porteranno dritti nel cuore della natura, per ammirare paesaggi incontaminati e scoprire le delizie della buona tavola locale. Vini pregiati e grandi tradizioni gastronomiche renderanno dolcemente gustose le vostre vacanze a Gorizia. Immergetevi nelle atmosfere sospese nel tempo, tra antiche osterie e paesini graziosi e accoglienti. Qui, a pochi minuti dal confine con la Slovenia, il Friuli trova la sua dimensione di terra aperta a tutte le culture, per offrire al turista sensazioni uniche e avvolgenti, da portare per sempre nel cuore.

Isonzo


Acque verdi cristalline e aria pura: cosa si può desiderare di più per le proprie vacanze sportive? L'Isonzo vi aspetta con i suoi paesaggi meravigliosi per invitarvi a tuffarvi, a fare rafting o semplicemente a dedicarvi a una piacevole battuta di pesca. I sentieri che lo costeggiano sono ideali per passeggiate romantiche o per far scoprire le bellezze della natura ai vostri bambini. E tra un “oh!” di stupore e l'altro, avrete anche l'occasione di scoprire un territorio ricco di storia, dove i soldati italiani combatterono più volte valorosamente nelle grandi guerre del secolo scorso.

UDINE E DINTORNI

Perchè visitare Udine ?

Il paesaggio intorno a Udine è un dipinto delicato e luminoso, fatto con le sfumature lievi della natura. Le dolci colline dai colori cangianti, a seconda della stagione, vi offriranno uno scenario perfetto per le vostre escursioni fuori città. Tra gli eleganti portici di Udine, le giornate procedono a passo d'uomo e conducono verso musei ricchi di sorprese, locali dove si fa buona musica e ristoranti ricercati. Non mancano di certo le trattorie tradizionali, dove lasciarsi sorprendere dalla bontà dei cjarsons o del tipico frico. Lasciato il capoluogo, vi si svelerà una costellazione di incantevoli borghi medievali: da Venzone a San Daniele, da Gemona a Palmanova, questi piccoli paesini sono intervallati da distese di pianure, colline, fiumi e torrenti, che renderanno indimenticabili le vostre vacanze.

La pianura a sud di Udine


Girovagare per le pianure che si distendono a sud di Udine ha il sapore antico dei paesaggi medievali, con castelli e fortificazioni degni delle imprese di nobili e cavalieri. Il continuo susseguirsi di torri e fortezze vi condurrà verso paesini ricchi di artigianato e tradizione. In questo firmamento di emozioni spicca la stella di Palmanova, inconfondibile città fortificata, che vi conquisterà con la sua storia e i suoi scenari unici. Spostandovi in auto in questo fazzoletto di terra, potrete visitare in breve tempo borghi e osterie, ma lasciatevi un pomeriggio libero per recarvi a Villa Manin: una spettacolare dimora cinquecentesca, abitata da dogi, aristocratici e imperatori.

Le colline a nord di Udine


I piccoli borghi che circondano il capoluogo sono scrigni da aprire e scoprire, che portano in un mondo meraviglioso di arte, cultura e sapori. Il Duomo di Gemona, sormontato dall'imponente sagoma del monte Glemine, vi aspetta con il suo inimitabile impatto scenico. Tra i vicoli di Venzone, borgo premiato per la sua bellezza, vi immergerete in un'atmosfera rilassata e quasi sospesa nel tempo. Nel giro di una sola giornata potrete raggiungere anche San Daniele del Friuli, grazioso paesino che non ha bisogno di presentazioni per gli amanti della buona tavola. Sullo sfondo della vostra gita, le morbide colline udinesi, che vi sorrideranno lungo i vostri itinerari.

II colli orientali


Il profumo del dolce nord-est sta tutto nelle sue vigne, nelle sue strade di campagna e nelle invitanti osterie di paese. Paesaggi campestri che riconciliano con la natura e graziosi borghi dove la cordialità della gente è pari alla bontà delle ricette tradizionali. Riscoprite il piacere di viaggiare tra filari di alberi e orizzonti lontanissimi, colorati dalle tinte variopinte delle varie coltivazioni. Qui, i castelli medievali si alternano a masserie rimodernate e cantine ricche di passione, dove si ritrova il gusto di una terra piacevole da visitare, in ogni stagione dell'anno.

PORDENONE E DINTORNI

Perchè visitare Pordenone ?

Come cercatori d'oro, a Pordenone e dintorni le bellezze bisogna saperle riconoscere, ma il territorio è una vera miniera, che saprà certo farsi apprezzare. Cominciate proprio dal capoluogo, e scoprirete una cittadina ricca di verde, con viali eleganti, vetrine e caffè. Fuori città, il paesaggio è a tratti aspro e selvaggio, a tratti dolce e idilliaco, tanto da regalare scorci davvero incantevoli. Lo scrosciare incessante di torrenti e cascate, habitat naturale per gli amanti di rafting e kayak, vi accompagnerà verso territori da esplorare e borghi ricchi di arte e di nobiltà. Qui potrete ammirare palazzi pregiati e castelli dalle grandi sale affrescate. Avete voglia di avventura, o di un'esperienza singolare, meditativa, quasi mistica? Inoltratevi tra i Magredi, una suggestiva distesa desertica, quasi lunare, punteggiata da sparuta vegetazione, dove perdersi e allo stesso tempo ritrovarsi, per arricchirsi di nuove emozioni.

Visita della Riserva Naturale Forra del Cellina

Visita in Trenino della Riserva Naturale Forra del Cellina

Chiare e trasparenti sono le acque che scorrono nella Forra del Cellina, un incredibile canyon formato da ripide rocce che precipitano verticalmente nel torrente...

I magredi


Sassi, distese ghiaiose, arbusti da steppa. Descritta così, la zona non è certo la più invitante per una gita. E infatti, nei Magredi non si passa una vacanza, ma si vive un'esperienza. Un'esperienza visiva, fatta di paesaggi desertici che si perdono all'orizzonte. Una ricerca di se stessi. Una sfida alla natura, la cui inospitalità rende ancora più preziose le gemme custodite, come la splendida fauna locale: rapaci, lepri, caprioli e il caratteristico occhione, uccello dalle lunghe zampe e dal delicato piumaggio beige. Terra da amanti dei fuoristrada o di gite a cavallo, adatta a esercitazioni soldatesche, i Magredi sanno anche incantare con il fascino delle risorgive, lì dove riemergono le acque dal sottosuolo. Cercate sulla vostra cartina del Friuli, ad ovest, una specie di grande V disegnata da due torrenti: lì vi aspetta l'avventura, lì sono i Magredi.

Le valli Pordenonesi


La natura intorno a Pordenone sembra promuovere l'incontro tra amanti dell'avventura e famiglie con bambini, tra comitive di sportivi e coppie romantiche: c'è davvero di tutto! Le incantevoli vallate tra i monti a nord e lungo gli azzurri torrenti regalano scorci indimenticabili e si prestano a passeggiate tra i boschi, per un pic-nic all'aria aperta o per seguire le tracce di animali selvatici. Qui di sport se ne possono fare davvero tanti: dalla mountain bike al rafting, fino allo spericolato canyoning tra le gole di roccia che si tuffano in acqua. Concedetevi una pausa nei paesini rurali della zona e non perdete l'occasione per percorrere la Pedemontana provinciale, splendida strada immersa nella natura, amatissima dai ciclisti della zona.

3FollowerSegui
3,877FollowerSegui
80FollowerSegui
Translate »