Come arrivare a Rijeka da Trieste: tutto quello che si deve sapere

Città di Rieka

Rijeka, in italiano Fiume, è una destinazione non scontata e abbastanza lontana da quelle che sono le mete croate per eccellenza. Quando si pensa alla vacanza in Croazia, infatti, molti scelgono le bellissime isole. Tuttavia, questa nazione ha da offrire molto di più e la città di Rijeka ne è un esempio.

Chi ama la storia ricorderà che Fiume fu una delle città simbolo del primo conflitto mondiale, contesa tra Italia e Jugoslavia. Oggi, dopo tutte le vicissitudini storiche che hanno visto questa zona protagonista, la città appartiene alla Croazia ed è interessante conoscerla da vicino.

Si deve sottolineare anche che Fiume è ben collegata sia alle isole che ad altre città croate. Può, quindi, essere un ottimo punto di arrivo e di partenza per chi desidera scoprire la Croazia più turistica per poi fare un salto in città meno note ma non per questo con meno fascino. Se ci si domanda cosa fare in città, segnaliamo questa guida su cosa vedere a Fiume. In questo modo si potranno avere le idee chiare, studiando un percorso interessante alla scoperta di una città che merita di essere vista.

Vediamo, quindi, come arrivare a Rijeka da Trieste, città molto comoda che può essere sfruttata per raggiungere la meta finale in diversi modi.

Arrivare a Rijeka da Trieste: i mezzi da preferire

Per arrivare a Rijeka si possono utilizzare diversi mezzi. Chi si trova in Friuli Venezia Giulia è agevolato perché il confine non è lontano. Per raggiungere Rijeka in automobile ci vogliono circa 2 ore da Trieste. Partendo da qui, si dovrà seguire il percorso per Padriciano e da lì si inizieranno a intravedere le indicazioni stradali per Rijeka.

Da Padriciano si raggiunge il confine sloveno in pochissimo tempo e si deve ricordare che la Slovenia fa parte dell’area Schengen e, quindi, per i cittadini europei non ci saranno controlli alla frontiera. In tutto il percorso da fare da Trieste a Fiume è di circa 80 km, solo 20 dei quali verranno fatti in autostrada. Il costo del pedaggio è di circa 9 kune. Come detto, si deve prevedere il passaggio breve in Slovenia, per poi entrare in Croazia e arrivare a destinazione.

Un piccolo consiglio per tutti i viaggiatori: superato il confine italiano conviene fermarsi e fare benzina, dato che i costi sono decisamente inferiori. Sarà, inoltre, necessario acquistare la cosiddetta Vigneta. Questa altro non è che una sorta di abbonamento per viaggiare in autostrada. Ha validità 8 giorni e ha un costo di poco più di 7€. Solo in questo modo si potranno evitare salatissime multe.

Chi viaggia in auto e ha la possibilità di farlo, dovrebbe sempre fermarsi lungo il percorso per mangiare i famosissimi maialini allo spiedo che si notano in tutti i piccoli ristorantini della zona e che sono così succulenti da non poterne fare a meno.

Per chi non si trova già in zona, il consiglio è quello di raggiungere Trieste per poi partire da qui. La città è facilmente raggiungibile da tutta Italia sia in auto che in treno, ma anche in bus e in aereo. L’aeroporto di Trieste è, infatti, molto ben servito sia da voli low cost che da altre compagnie aeree. Se, invece, si vuole raggiungere Rijeka in aereo, allora si deve sapere che l’aeroporto più vicino si trova sull’isola di Krk. Pertanto si dovranno trovare dei voli diretti verso questa destinazione. Si deve notare che da Krk partono quotidianamente dei trasporti organizzati con bus diretti a Fiume.

Rijeka si raggiunge anche in bus. Esistono diverse soluzioni, ma si deve sapere che la fermata dei bus in città è molto vicina al centro e, pertanto, questa è un’ottima soluzione per chi viaggia a piedi e non ha intenzione di noleggiare un mezzo di trasporto. Arrivando in città, quindi, si potrà proseguire la propria visita senza intoppi e con comodità.

Altra soluzione da prendere in considerazione è, senza dubbio, quella di arrivare a Rijeka in treno. La stazione ferroviaria si trova a Zabica proprio come quella dei bus. Siamo, quindi, in una zona molto centrale della città.

Si deve sottolineare anche che Fiume è ben collegata sia alle isole che ad altre città croate. Può, quindi, essere un ottimo punto di arrivo e di partenza per chi desidera scoprire la Croazia più turistica per poi fare un salto in città meno note ma non per questo con meno fascino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.