Home Tags Guerra

Tag: Guerra

La Prima Guerra Mondiale, chiamata spesso comunemente Grande Guerra, è stato uno dei momenti più drammatici della storia europea del Novecento. In tale contesto, il Friuli Venezia Giulia è stato direttamente coinvolto quale teatro di scontri, che videro protagonisti soprattutto l’esercito italiano e quello austro-ungarico. Scoprite qui i personaggi principali e le vicende storiche che videro coinvolto il Friuli durante la prima guerra mondiale, e le numerose tracce che lo scontro ha lasciato sul territorio.

Cornino e l'itinerario sui luoghi della grande guerra
L'itinerario, che ha lo scopo di visitare alcuni luoghi importantissimi in relazione alle strategie di ritirata degli Italiani, incalzati dagli Autori-Tedeschi, parte da Cornino di Forgaria. Un punto nevralgico è stato il territorio attorno "all'isolotto del Clapat", che oggi divide in due tronconi il ponte di Cornino, dove si verificò...
Erwin Rommel
Erwin Rommel nacque in Svevia. Il Ducato di Svevia era stato assorbito dal regno di Württemberg ma gli Svevi avevano comunque un carattere peculiare. Erano gente costante, attenta alle spese, prudente, acuta, flemmatica e lontana dal l'impetuosità dei vicini Bavaresi, rispetto ai quali gli Svevi si sentivano superiori. Il padre...
Monte Kolovrat
Nell’estrema parte orientale del Friuli Venezia Giulia, al confine con la Slovenia, il monte Kolovrat è una catena montuosa che si estende per circa quattro chilometri e divide le Valli del Natisone, in Italia, dalla Vallata dell’Isonzo slovena. Interessato da percorsi naturalistici, il Kolovrat è oggi noto soprattutto per i...
Gabriele D’Annunzio pilota eroico
D’Annunzio amava i “vivere inimitabile” e dunque non poteva che farsi rapire dal fascino del volo. Il Vate nella Grande Guerra ha dato il meglio di sé come pilota e come eccezionale infiammatore d’animi, e cioè uomo di “propaganda”, anche se oggi il termine suona desueto. Incredibile che abbia volato...
Forte di Osoppo
Dichiarato monumento nazionale nel 1923 e oggi diventato sede di eventi culturali, il Forte di Osoppo è una meta turistica irrinunciabile del Friuli Venezia Giulia, sia per la sua importanza storica e strategica in eventi bellici centrali tra il Cinquecento e il primo Novecento, sia per il fantastico panorama...
Francesco Baracca
Francesco Baracca nasce a Lugo di Romagna il 9 Maggio 1888 e muore durante la Battaglia del Solstizio sul Montello, il 19 Giugno 1918. Al pari di un vero eroe è giovane, bello, con i baffetti alla Clark Gable, lo sguardo assassino ed è in più di nobili natali. È...
Maria della Torre e Tasso ed il poeta Rilke
Maria Hohenlohe-Waldenburg-Schillingsfürst (1855-19531) figlia del principe Egon e di Therese, contessa di Thurn Hofer Valsassina, nel 1875 sposa un lontano cugino Alex von Thurn und Taxis. Donna di grande cultura e ampie vedute è appassionata di musica, letteratura, arte. Lei stessa dipinge, si dedica alla scultura e scrive. Il pronipote...
Luigi Rizzo
Chi era Luigi Rizzo? Per i gradesi un eroe del mare ma anche uno sposo romantico che aveva scelto Grado per la celebrazione del suo matrimonio con la figlia del medico del luogo. Matrimonio di guerra, con bacio alla sposa dopo il rito nuziale, e separazione immediata: lei sfollata...
Grado durante la Prima Guerra Mondiale
Quando si pensa alla Prima Guerra Mondiale sul Fronte Orientale Italiano si pensa soprattutto alle battaglie dell’Isonzo, al Carso, alla presa di Gorizia, tuttavia anche Grado aveva una posizione strategica rilevante per il controllo dell’Alto Adriatico. All’inizio del 1900, e ancor più alla vigilia del conflitto, Grado era spaccata in...
Impresa di Fiume
Quanto durò l’Impresa di Fiume? 15 mesi. Si trattò di un evento unico, contenente in sé molti elementi di un scontento generale scatenato dalle Trattative di Pace, alla fine della Prima Guerra Mondiale, tenutesi a Versailles . In tale sede il contributo italiano alla vittoria venne svalutato da Americani, Francesi...
grande guerra ragogna
Ricorre quest’anno il primo centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale, un evento che ha influenzato in modo sostanziale il corso della storia contemporanea. Data la presenza di numerose tracce e monumenti ad essa correlati tuttora visibili (in particolar modo nei territori dove la guerra è stata combattuta), nel...
Nel 1914 ha inizio la Grande Guerra, alla quale l'Italia partecipa dal 1915 coinvolgendo in modo particolare Udine e il suo territorio. Le conseguenze di questo conflitto mondiale portano alla scomparsa dell'Impero Austro-Ungarico con il tramonto dell'800 e dei suoi ideali, oltre al profilarsi di nuovi stati che ridisegnano i...
generale Erwin Rommel
Erwin Rommel, nato nel 1891, comincia la sua ascesa come giovane ufficiale già durante la Prima Guerra Mondiale. Il reparto in cui militava era uno dei più famosi per l'eccezionale velocità di movimento in territorio nemico e per i successi conseguiti. Si trattava di un reparto (Battaglione da Montagna del...
rommel conquista matajur
Il 25 Ottobre alle 4 del pomeriggio il Tenente Rommel inizia la salita sul Matajur, verso Jevschek, nonostante che i suoi uomini siano provati dalla stanchezza, dalla mancanza di un pasto caldo e dalle divise fradice. La colonna sale in silenzio, illuminata dalla luna, tra cespugli e arbusti. Si sentono...
Caporetto testimonianze dal Friuli
Dopo la sconfitta di Caporetto, tutto l'esercito in rotta, nella zona compresa tra la Carnia e Gorizia, sembra confluire lungo le vie che conducono al Tagliamento. La folla è enorme perchè vengono ammassati i soldati, con i loro carriaggi, assieme ai civili con le loro masserizie. Piove, c'è fango...
battaglia di Castelmonte
I primi feriti della battaglia di Castelmonte giunsero a Jainich e a Tribil, portati dai soldati, la sera stessa del 27 Ottobre 1917. Furono soccorsi dalle donne e dalle ragazze dei due paesi. Dal bosco e dalle balze sopra Jalmicco tutta la notte si sentirono i gemiti dei feriti...
Castelmonte dopo Caporetto
Tra le vicende belliche della ritirata dopo Caporetto ci sono anche gli scontri armati di Castelmonte. Anche su questa altura la resistenza italiana fu aspra e ostinata. Le cause della sconfitta del 27 Ottobre da parte dei nostri sono da attribuire alla grande superiorità dell'artiglieria avversaria, che disponeva di...
brillamento Ponte di Cividale
Dopo la disfatta di Caporetto uno dei primi ponti a saltare è il Ponte del Diavolo per ritardare la veloce avanzata degli Austro-Tedeschi verso la pianura friulana. Il 24 Ottobre 1917 già parte del nostro fronte viene travolto e si calcola che le prime perdite italiane di questo giorno drammatico...
resistenza monte Purgessimo
La Battaglia di Cividale avvenuta il 27 Ottobre riveste un ruolo importante tra i combattimenti della ritirata dopo Caporetto. L'asse di sfondamento, su cui si stavano concentrando almeno tre Corpi d'Armata Austro-Tedeschi, era infatti in direzione Cividale. La linea della difesa italiana si estendeva da Montemaggiore a Monte Joanaz, Monte...
Il 24 Ottobre 1917 l'armata Austro-Tedesca sfonda le linee italiane per 27 chilometri fino ad arrivare a Caporetto. Al Generale Cadorna giungono purtroppo notizie distorte. Egli crede che lo sfondamento sia dovuto ad una resa assurda da parte di alcune divisioni regie che avrebbero dato sfogo ad una specie...
error: Alert: Content is protected !!