La forra sul fiume Natisone e i ponti

Forra sul fiume Natisone
Forra sul fiume Natisone dal ponte di San Quirino

Il ponte del Diavolo di Cividale del Friuli è un ottimo punto d’osservazione per contemplare la Forra sul fiume Natisone. Oltre il Ponte del Diavolo, all’altezza della chiesa di San Martino, ci si può spostare nella località Belvedere, segnalata da un cartello.

Qui il paesaggio che si offre allo sguardo è molto suggestivo: le case affacciate sul fiume, le mura della città, la zona del Tempietto Longobardo, ove si trova la costruzione più importante della produzione artistica longobarda, che probabilmente fungeva da cappella palatina: l’Oratorio di Santa Maria in Valle, detto anche Tempietto Longobardo.

Si fa risalire questa costruzione al 760 d.C., ma per alcuni studiosi essa è stata edificata nel IX secolo. Dal Belvedere si possono immaginare i crolli del terreno dovuti ai terremoti (soprattutto quelli del 1222 e del 1511) in quanto è presumibile che il tempesto si trovasse in una zona retrostante, rispetto allo strapiombo della sponda rocciosa che oggi fornisce uno spettacolo mozzafiato.

La zona della forra del Natisone costituisce un notevole esempio di erosione fluviale, La forra si può ammirare anche dal ponte di San Quirino che si trova a Nord-Est di Cividale lungo la strada che porta a Caporetto, e a Sud-Ovest dal cosiddetto ponte Romano di Premariacco.

I ponti cividalesi hanno una vecchia storia, ne fa riferimento lo studioso di Cividale Grion il quale riporta che la città di Cividale prima del 1500 aveva i suoi ponti levatoi, alle porte principali delle mura e dei laghi.

Questi poi furono costruiti in pietra. Il borgo San Pietro di Cividale , già prima del 1272, ebbe un ponte di pietra. Per ragioni belliche nel 1418 venne distrutto quello di Premariacco. Poi venne ricostruito in legno.

Solo successivamente fu rifatto in pietra dalla famiglia Mangilli, che ne riscuoteva il pedaggio. Nel 1486 si lavorava al ponte di San Quirino. Tale ponte venne danneggiato nel 1501 e rimesso a posto nel 1505.