Alla scoperta del Collio sloveno: tra borghi pittoreschi e paesaggi incontaminati

Collio sloveno
Collio sloveno

Sole, natura e borghi di collina: il Collio sloveno è lo scenario perfetto per una gita rilassante e ricca di curiosità. Fra taverne tipiche e negozietti di artigianato locale, i villaggi del Brda vi faranno scoprire il gusto delle tradizioni locali e il fascino di una cultura da sempre vicina ai nostri confini. Spostarsi da un villaggio all’altro, su strade che attraversano vigneti e campi coltivati, è un’esperienza che riconcilia con i ritmi della natura. Ecco i nostri paesini preferiti dove girovagare in cerca di nuove emozioni.

San Martino (Šmartno)

Tra le località che formano il comune di Collio, San Martino è forse la più nota e la più apprezzata dai turisti italiani che si concedono una gita oltreconfine. Passeggiare tra le sue stradicciole tranquille è il modo migliore per immergersi nella cultura e nelle abitudini tipiche del posto.

San Martino
San Martino (Šmartno) – Slovenia

Qui il tempo sembra scorrere più lento e invita a godersi ogni passo, tra i profumi di buona tavola e il tranquillo brusio della gente. Le case di questo borgo, disposte in maniera concentrica intorno alla chiesa parrocchiale, rubano lo sguardo con i loro caratteristici dettagli, dai ballatoi in legno alle graziose tavelle colorate sotto i tetti.

L’imponente chiesa che dà il nome al paese ha una splendida facciata neorinascimentale e si avvale di una delle antiche torri di difesa, oggi utilizzata come campanile. Gli interni sono davvero sorprendenti, dall’elegante pavimento in marmo al sontuoso lampadario centrale, fino ai pregevoli affreschi dietro l’altare, opera dell’artista Tone Kralj e risalenti all’inizio degli anni ’60.

Quisca - kojsko
Quisca (kojsko)- campanile merlato

Quisca (Kojsko)

Un tempo unito a San Martino sotto la provincia di Gorizia, il borgo di Quisca si identifica con il suo caratteristico campanile merlato, autentico simbolo della città e monumento di pregevole fattura. D’obbligo una visita all’annessa chiesa di Santa Croce, che sovrasta il paese dall’alto.

Teatro di importanti snodi storici lungo i secoli, Quisca ha conosciuto la signoria dei conti di Gorizia poco dopo l’anno mille, per poi costituire un importante centro economico nel contesto del Collio. Conteso dai turchi nel medioevo, fu fortezza di rilievo anche durante il primo conflitto mondiale.

Lasciatevi conquistare dall’incantevole atmosfera delle sue stradine, che vi condurranno a gustare i sapori tipici della cucina slovena e i profumi pregiati dei vini locali. A pochissimi minuti dal paese sorge il villaggio di Gugnazze: approfittatene per ammirare il panorama unico che si gode dalla cima della Torre di Gonjace, con una splendida vista sul Collio, sulle Alpi friulane e persino sul golfo di Trieste.

Castel Dobra (Dobrovo)

Il castello di Dobrovo (Grad Dobrovo) è uno dei più belli da ammirare in tutto il Collio. Di edificazione secentesca, presenta ancora oggi, immutato, l’aspetto originario, con le quattro, possenti torri angolari e i suoi interni sfarzosi. Tra i vicini villaggi, vi consigliamo di visitare Bigliana (Biljana), con la sua antica parrocchia in stile gotico, e Medana, molto vivace e perfetta per una gita domenicale.

Castel Dobra
Castel Dobra

Brda, la magia di una gita nel Collio sloveno

Tutti villaggi del Collio sloveno (Brda) sono facilmente raggiungibili, passando per il valico di Vencò o da quello di San Floriano. In pochi minuti, partendo da Gorizia o da Cividale del Friuli, si giunge in un territorio tutto da scoprire, dove cambia la lingua ma non la bellezza dei paesaggi. Inoltratevi tra le sue strade di collina, lasciatevi incantare dai profumi della natura e concedetevi il gusto della scoperta, tra borghi pittoreschi che hanno infinite storie da raccontare.