Il Civico Museo Storico di Palmanova

Museo Storico di Palmanova
Il Civico Museo Storico di Palmanova

A Palmanova è presente un interessante museo nato nel 1961 dal desiderio di alcuni cittadini privati di raccontare l’urbanistica e l’arte militare della città tramite la raccolta di documenti e di materiale storico sulla Fortezza friulana.

Il Civico Museo Storico, infatti, accompagna il visitatore nella storia di Palmanova a partire dall’ingresso, dove sono esposte le carte storiche, che segnano i confini del Friuli fra il 1500 e il 1800, ed alcuni pannelli esplicativi delle varie tappe dell’evoluzione della difesa urbana. Da pochi anni è stata inoltre acquisita ed esposta una pianta originale del periodo francese che illustra l’evoluzione delle tre cerchie di fortificazione di Palmanova.

Procedendo nella visita è possibile osservare una serie di armi da guerra e da caccia come corazze, asce, spade, fucili, racchiuse in alcune vetrine e risalenti al periodo 1400 – 1800. Le lance occupano una parte consistente della collezione e si diversificano per specie ed uso (picche, sargentine, coresche). Questo vasto numero di reperti permette di avere una conoscenza quasi completa delle armi adottate durante il XIV – XV secolo, in particolare grazie alla donazione di 162 reperti da parte del Museo di Castel Sant’Angelo di Roma.

Nel Museo Civico Storico sono anche conservate ai piedi della scala due bombe sparate dall’artiglieria austriaca durante l’assedio del 1848: le bombe, cariche di polvere da sparo, venivano accese sulla miccia e lanciate da una bombarda con un tiro parabolico, al fine di creare esplosioni ed incendi.

Continuando il percorso si giunge ad alcune sale che espongono vari reperti organizzati in quattro grandi periodi storici: la sala di sinistra catapulta il visitatore nel periodo veneziano (1593 – 1597), dove sono conservati manoscritti, disegni, progetti inerenti la costruzione della fortezza, realizzati dagli ingegneri e architetti che operavano presso l’Ufficio di Fortificazioni di Venezia. Si prosegue nella sala del periodo austriaco (1797 – 1805, 1814 – 1866) e francese (1797, 1805 – 1814): qui potete osservare la raccolta numismatica che contiene monete coniate durante il blocco del 1813 e l’assedio del 1848, insieme alle medaglie d’oro di fondazione della città, contrassegnate dall’immagine del leone marciano e della croce sulla fortezza di Palmanova, a simboleggiare la difesa della fede cristiana. Sempre in questa sezione è presente la riproduzione moderna della dichiarazione di guerra che Napoleone fece alla Serenissima proprio da Palmanova, il primo maggio del 1797. Del periodo italiano, che va dal 1866 ad oggi, segnaliamo la documentazione sul blocco del 1866, i decreti reali ed alcune importanti fotografie che testimoniano i bombardamenti e le distruzioni causate dalla ritirata di Caporetto nell’ottobre del 1917.

La visita termina con alcuni manufatti piuttosto singolari, due casseforti appartenenti rispettivamente alla Camera delle Finanze, locata nel Palazzo del Ragionato, ed al Provveditore. La prima è uno splendido forziere del 1700 in rovere che presenta piastre in acciaio decorate in stile rocaille. La sua combinazione si ottiene eseguendo sedici movimenti, per mezzo di chiavi o manovre su alcune leve mascherate dalle decorazioni rococò del coperchio; è possibile, per chi fosse interessato, chiedere al custode la dimostrazione della procedura di apertura della cassaforte. Il secondo forziere, più modesto, presenta invece una manifattura risalente al Cinquecento.

Il Civico Museo Storico di Palmanova permette inoltre di accedere su richiesta alla consultazione dell’archivio storico e alla biblioteca; vengono organizzate, su prenotazione,
interessanti visite guidate al Museo con guide turistiche della regione.

INFORMAZIONI UTILI

Civico Museo Storico di Palmanova
Borgo Udine, 4 – Palazzo Trevisan, 33057 Palmanova (UD)
Telefono: +39 0432 929106

Orari: aperto dal lunedì alla domenica.

COME ARRIVARE

Calcola l’itinerario