Il Passo di Pramollo: sport e relax per tutto l’anno

Passo di Pramollo
Passo di Pramollo (Austria)

Valico di confine tra Austria e Italia, il Passo di Pramollo (1550 m.s.l.m) è una località compresa nel comune di Pontebba nota soprattutto per il suo importante comprensorio sciistico, il più grande della Carinzia. Il bellissimo contesto naturale, le possibilità escursionistiche e le attrazioni stagionali concorrono a rendere questo territorio una meta perfetta in tutte le stagioni, particolarmente adatta anche alle famiglie.

Che siate persone dinamiche e sportive, oppure in cerca di un posto dove trascorrere delle giornate rilassanti ad alta quota, il Passo di Pramollo potrebbe essere per voi una meta ideale. Vi abbiamo incuriosito? Allora proseguite nella lettura di questo articolo!

Il Passo di Pramollo tra passato e presente

Il territorio del passo di Pramollo era in passato una zona acquitrinosa, come testimoniano i toponimi di tutte le lingue qui parlate. “Pramollo”, infatti, deriva probabilmente da “prato mollo”, esattamente come Nassfeld significa “campo bagnato, fradicio” e Mokrine “zona paludosa”. In particolare l’acquitrino occupava una vasta area dove oggi si trova il lago di Pramollo, un bacino artificiale attrezzato con una passerella.

Dai depositi fossili rinvenuti sui monti della zona è stato possibile comprendere come questa, in epoca preistorica (e precisamente nel periodo Carbonifero), era affacciata su un enorme golfo e caratterizzata da un clima caldo e umido e una vegetazione simile alle attuali foreste tropicali. A questo affascinante aspetto della storia remota del territorio è dedicata la mostra multimediale “Quando Pramollo stava all’Equatore”, allestita nel palazzo municipale di Pontebba.

Il passo di Pramollo, nella storia, seguì sostanzialmente le vicissitudini di Pontebba e fu, come è ancora oggi,  zona di confine. Durante la Seconda Guerra Mondiale vennero qui realizzate delle opere di difesa denominate “sbarramento di Tratte”, a circa 6 km dall’abitato di Pontebba. Nelle vicinanze del passo è ancora oggi visibile una casermetta in buono stato di conservazione.

Oggi il passo è diventato una meta turistica di grande attrattiva grazie ai panorami che vi si possono godere, il piacevole clima fresco d’estate e molto nevoso d’inverno e la comoda posizione per eventuali visite in Austria.

L’estate al Passo di Pramollo: passeggiate ad alta quota e molto altro

estate al Passo di Pramollo
estate al Passo di Pramollo

Il territorio di Pramollo si sviluppa lungo la cresta montuosa che parte dal Monte Cavallo, attraversa la catena delle Madrizze, giungendo infine al passo di Pramollo e alla catena dei monti Auernig, Carnizza e Corona. La zona è di particolare interesse sotto il profilo naturalistico, ambientale ed escursionistico, grazie alla già citata presenza di fossili e della Wulfenia carinthiaca, una specie botanica molto rara.

Per gli amanti della natura e per gli sportivi, Pramollo è dunque una meta turistica irrinunciabile. I visitatori potranno qui trovare percorsi tematici e Geotrails, sentieri escursionistici adatti ad ogni livello di difficoltà (dalle passeggiate di fondovalle alle ascese in vetta), vie ferrate e panoramici percorsi ad anello. La posizione strategica del passo rende infatti Pramollo il punto di partenza ideale per più di mille chilometri di sentieri che si sviluppano tra il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia.

Sono circa 25 i sentieri a tema che il territorio offre, alcuni dei quali permettono di raggiungere malghe dove assaggiare deliziosi prodotti locali. Di particolare interesse per gli amanti della preistoria della zona è il Geotrail, il sentiero geologico che conduce attraverso i famosi depositi del Carbonifero e del Paleozoico inferiore. Il percorso è lungo circa 5 km ed è corredato da numerosi pannelli esplicativi che permettono di contestualizzare quanto si vede.

Infine è molto ricca anche l’offerta turistica dedicata alle famiglie, comprendente il Parco Avventura di Nassfeld, comprendente il labirinto di roccia, percorsi di arrampicata e acrobatici; oltre che numerosi parchi dedicati al gioco,  l’Aqua trail e il percorso dei contrabbandieri “Im Reich der Wilden Bande”.

Le attività invernali al Passo di Pramollo: divertimento per tutti

pista illuminata
La Pista illuminata – nassfeld

Il comprensorio di Nassfeld Pramollo vanta diversi primati: è la più grande area sciistica della Carinzia con i suoi circa 110 km di piste serviti da 30 impianti di risalita, e anche la più moderna, con la funivia Millennium Express e la pista illuminata più lunga delle Alpi. Il successo dell’area è dovuto anche alla peculiare condizione geografica del territorio: il microclima locale rende infatti la zona una delle più nevose dell’arco alpino, e al contempo una delle meglio soleggiate.

Oltre alle piste di discesa, nel comprensorio si possono trovare aree freeride e funpark dedicate alle famiglie, zone di esercizio sicure per i bambini, anelli di fondo e sentieri escursionistici invernali per un totale di circa 80 km, piste per gli slittini e la possibilità di pattinare sul ghiaccio sul lago Pressegger. Il tutto è accompagnato da ben 25 rifugi e ristoranti direttamente sulle piste, dove gustare cucina sia carinziana che piatti italiani sullo sfondo di panorami unici.

Con le sue numerose attrattive e le diverse possibilità di divertimento, il passo di Pramollo si sta affermando sempre di più come meta turistica al contempo stimolante e rilassante, ideale per tutta la famiglia.

Ci siete già stati? Raccontateci quel che vi è piaciuto di più, le vostre impressioni, e condividete la fotografia di questi splendidi panorami alpini!