Il teatro comunale Giuseppe Verdi di Gorizia: tra storia e spettacolo

teatro Verdi di Gorizia
Il teatro Verdi di Gorizia

Il teatro comunale Giuseppe Verdi di Gorizia è un importante luogo di cultura che ha alle spalle oltre 250 anni di storia.

Il Verdi è il primo teatro goriziano per storia e importanza, pertanto assistere a uno spettacolo in questo contesto è sicuramente consigliato per entrare in quello che potrebbe essere considerato il cuore culturale della città.

Il percorso travagliato del teatro Verdi si intreccia con le vicende storiche, politiche ed economiche di Gorizia, vivendo con essa periodi di gloria e di decadenza.

La storia del teatro ha inizio nel 1740, quando venne inaugurato il “Teatro nuovo di Gorizia” chiamato anche teatro Bandeu dal nome del suo fondatore e proprietario.

Andato a fuoco nel 1779, venne riedificato due anni dopo con l’aggiunta di alcuni servizi per gli spettatori.

In seguito a numerosi cambi di proprietà, il teatro fu rimaneggiato a metà Ottocento su progetto di Andrea Scala, il quale sostituì il quarto ordine di palchi con il loggione, allora chiamato “paradiso” o “giubbone”.

Molte migliorie furono apportate negli anni successivi, tra le quali l’apertura di un Casinò del teatro riservato agli aristocratici e in seguito anche agli esponenti della “civile società”, e il 4 novembre del 1899 il teatro celebrò la sua riapertura con una grandiosa rappresentazione dell’Aida di Verdi.

Durante la Grande Guerra il teatro subì alcuni danni per via dei bombardamenti, che fortunatamente si rivelarono relativamente poco pesanti, e nel novembre 1901 fu intitolato a Giuseppe Verdi.

Purtroppo, negli anni seguenti, il teatro vide una progressiva diminuzione dell’attività che portò alla chiusura dello stabile per ragioni di sicurezza nel 1932.

Sei anni dopo l’edificio venne riaperto come cinematografo in seguito ad una ristrutturazione su progetto dell’architetto razionalista Umberto Curzi. Tale uso sarà mantenuto durante tutto il dopoguerra, finché nel 1986 il complesso fu ceduto all’Amministrazione comunale, la quale tenne aperto lo stabile fino al 1993.

Ulteriori lavori di ristrutturazione (affidati agli architetti Grusovin e Picotti) terminarono nel 2002, portando il teatro Verdi ad assumere l’aspetto attuale, nel quale si è tenuto conto dell’intera storia dell’edificio, offrendo quindi una speciale sintesi tra un teatro all’italiana, ma anche un teatro ottocentesco stravolto nell’aspetto da un’esperienza razionalista

Durante la stagione teatrale, il teatro Verdi ospita numerosi spettacoli per tutti i gusti, che fanno riflettere, che divertono ed emozionano; siano esse opere di prosa, di musica o di balletto. Spesso calcano il palco grandi nomi e prestigiose compagnie, e sempre più attenzione viene riservata anche ad ospitare eventi pomeridiani riservati ai più piccoli.

INFORMAZIONI UTILI

Botteghino: 0481 383601

Per ogni informazioni è attivo il numero di cellulare 348 3177128

da lunedì a venerdì dalle 10:30 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00

DOVE SI TROVA IL TEATRO VERDI DI GORIZIA

In Via Garibaldi, 2A, Gorizia