Storia e delizia a Palazzo Attems Santa Croce e il suo parco storico

palazzo attems santacroce
Palazzo attems santacroce visto dalla strada

Un luogo decisamente interessante da visitare a Gorizia è senz’altro Palazzo Attems Santa Croce, che si trova in Piazza del Municipio ed è affiancato da un giardino settecentesco sempre visitabile nel quale è presente un incantevole tempietto storico che permette di vivere per qualche istante un sogno romantico.

Il palazzo, dal 1907 adibito a sede del comune di Gorizia, fu progettato a metà Settecento dall’architetto goriziano Nicolò Pacassi e fu sottoposto a importanti lavori di restauro in età neoclassica, tanto che oggi resta ben poco dell’impianto originale pacassiano se non lo scalone monumentale che si trova all’interno del palazzo, che insieme al loggiato che affaccia sul giardino è considerato la sola parte riconducibile all’originale che sia rimasta immutata fino ai giorni nostri.

Il disegno della facciata di Palazzo Attems Santa Croce risulta irriconoscibile rispetto all’originale settecentesco, d’altro canto resta invariato il fascino di un elegante edificio appartenente a un’epoca lontana che è stato oggetto del mutamento del generale gusto artistico nel corso dei secoli.

Ciò che rende ancora più interessante una visita a Palazzo Attems Santa Croce è il retrostante giardino di impianto romantico. Anche il progetto del suggestivo parco è stato opera dell’architetto Nicolò Pacassi, e anche in questo caso il suo assetto è stato rivisto nel corso del tempo, in particolar modo da Gian Cristoforo Ritter nei primi decenni del XIX secolo. Nato come parco privato riservato al palazzo, è divenuto parco pubblico da quando Palazzo Attems Santa Croce è stato ceduto al comune di Gorizia nei primi anni del Novecento. L’area verde fu quindi ridimensionata accrescendo però quella che è la sua peculiarità artistica di luogo di delizia.

Il parco, quieto angolo verde nel cuore di Gorizia, offre infatti la possibilità di ammirare splendide opere lapidee tra cui il gruppo scultoreo in bronzo raffigurante la Lupa, la statua di Diana cacciatrice e il Fauno, ma soprattutto il Tempietto neoclassico.

Il Tempietto costituisce l’elemento decorativo centrale del giardino storico, e per via dell’atmosfera deliziosamente romantica capace di evocare il fascino dell’amor cortese tra dame e cavalieri, l’amministrazione comunale offre la possibilità a coppie di sposi di celebrare le proprie nozze proprio in questo magico luogo.

INFORMAZIONI UTILI

Il Parco di Palazzo Attems Santa Croce è sempre visitabile

ORARI DI APERTURA

Orario feriale 8:45 – 12:00

Lunedì e mercoledì 16:30 – 17:30

Chiuso sabato e domenica

DOVE SI TROVA IL PALAZZO ATTEMS SANTA CROCE (sede attuale del Comune di Gorizia)

Piazza del Municipio, 1, Gorizia