Il Teatro Romano di Trieste, l’Antiquarium e l’Arco Riccardo

Teatro Romano - Antiquarium - Arco di Riccardo
Teatro Romano a Trieste

Il Teatro Romano – Trieste

Trieste, che si presenta come una città mitteleuropea cosmopolita, ha un antico cuore latino che risale all’epoca di Ottaviano e del suo successore Traiano. Lo ritroviamo nell’Anfiteatro, costruito tra il I e il II secolo d.C. grazie al procuratore Quinto Petronio Modesto.

Il Teatro Romano poteva ospitare fino a 6000 spettatori. È adagiata su una collina che un tempo consentiva l’intera vista indisturbata del Golfo di Trieste.

Ora sono visibili, nella struttura, quattro raggere divise da una serie di rampe di scale. Il proscenio, decorato con statue, è crollato e le sculture sono conservate presso il Museo Civico. Le rovine appaiono ben conservate nonostante siano state sepolte per anni sotto costruzioni più recenti.

È grazie all’architetto Pietro Nobile se questo antico teatro è stato individuato nel 1814. Dopo 24 anni dalla sua riscoperta finalmente nel 1838 è stato completamente ripulito e reso praticabile.

L’Antiquarium – Trieste

Antiquarium Trieste
Antiquarium di via Donada Trieste

Alle spalle del Teatro è stata rinvenuta, intorno agli anni ’80 del 1900, un’altra interessante area archeologica di epoca romana, che ora è suddivisa in due parti. C’è la vera e propria zona archeologica, ancora oggetto di scavi e ricerche, e una zona espositiva. Probabilmente ci si trova di fronte ad una ricca casa patrizia costruita fuori dalle mura, di cui sono stati messi in luce frammenti e suppellettili, conservati nella vicina Torre Donota (mura medievali)

Ingresso: gratuito

Orario: ogni sabato dalle 10.00 alle 12.00 oppure su richiesta

L’Arco Riccardo – Trieste

Arco Riccardo
L’Arco Riccardo – Trieste

C’è un’altra struttura di epoca romana situata più in basso verso la città nuova: l’Arco di Riccardo che è antecedente allo stesso Teatro Romano. Lo si può ammirare in via del Trionfo, valutando che la sua funzione era probabilmente quella di porta di accesso all’antica Tergeste. La porta alta 7 metri è stata costruita intorno al 33 a.C. dall’Imperatore  Ottaviano.

Si è molto discusso sull’origine del nome: forse “Riccardo” in epoca medievale poteva suonare come “Re Carlo” e quindi la porta era dedicata a Carlo Magno; oppure poteva essere intitolata a Riccardo Cuor di Leone che, tornando dalla crociata in Terra Santa, era stato imprigionato a Trieste. Più verosimilmente “Riccardo” deriva dal latino cardo e cioè importante arteria cittadina che partiva da questa porta.