Scoprire la cucina romana: tutte le dritte per friulani amanti della buona forchetta

insideat

La cucina italiana è apprezzata in tutto il mondo. Tutti la riconoscono come una delle migliori se non come la migliore in assoluto. Il nostro paese ha una lunga tradizione quando si parla di enogastronomia ed è per questo che in tanti vengono da ogni parte d’Europa e non solo per assaggiare tutte le squisitezze che questa italica terra offre.

La cucina friulana, tra tutte, è una delle più buone e delle più apprezzate anche grazie a quel suo carattere un po’ mitteleuropeo che la rende unica nel suo genere. Tanta carne, tanto pesce e specialità che è difficile trovare in altri angoli della penisola: questo rende la cucina del Friuli Venezia Giulia una vera chicca.

Tuttavia, questa non è l’unica a essere apprezzata. Molto amata, infatti, è anche la cucina romana. Piatti come la pasta alla carbonara o la celeberrima amatriciana, vengono apprezzati ovunque, in Italia e all’estero. Come si può resistere, quindi, al richiamo della Capitale e delle sue innumerevoli bontà.

Come entrare nel vivo della tradizione e scoprire la cucina romana

Per scoprire la cucina romana non basta di certo un giorno. Ci sono così tante cose da assaggiare che, probabilmente, non è sufficiente neppure una vita. Ma da qualche parte si deve cominciare ed è per questo che, quasi per caso, abbiamo scoperto un servizio che vogliamo suggerire a chi ci legge ed è intenzionato a recarsi a Roma per scoprire la tradizione gastronomica della città.

Stiamo parlando di Insideat, che propone un tour guidato alla scoperta di cibo e vino della zona. Una vera chicca per chi ama la buona cucina e preferisce il cosiddetto turismo enogastronomico. Il servizio permette, come detto, di scoprire la buona cucina romana. Si tratta di un walking tour nelle zone più centrali della città, che serve per scovare tutti i migliori posti in cui mangiare, rigorosamente a piedi. Si va da Trastevere al cuore di Roma ed è previsto anche un tour specifico della zona Prati.

Dolci, supplì, formaggi, salumi, pizze e molto altro, ma non solo: Insideat permette di vivere una esperienza davvero unica, che permette non solo di scoprire piccoli paradisi del gusto, ma anche una città con le sue tradizioni.

Si tratta di walking tour che durano circa 4 ore e che portano i partecipanti a gustare alcune tra le prelibatezze della cultura gastronomica romana, per concludere con un ottimo gelato gourmet. Un qualcosa di imperdibile per chi ama avere delle esperienze particolari e per chi vuole scoprire la vera anima di questa città.

Per prenotare l’esperienza è sufficiente andare sul sito ufficiale di Insideat, selezionare il percorso preferito, pagare e trovarsi nel posto predefinito all’orario prescelto. In questo modo inizierà il viaggio alla scoperta del gusto.

Cosa non perdersi a Roma

Tante le bontà da assaggiare se si vuole scoprire la cucina romana. Di sicuro, come detto, la pasta all’amatriciana o alla carbonara sono due capisaldi che vanno assaggiati, così come anche la versione più povera, ossia la pasta alla gricia, altro fiore all’occhiello di questa tradizione.

Ma di sicuro non sono le uniche cose da scoprire di una cucina con una tradizione secolare alle spalle. L’abbacchio alla scottadito, i saltimbocca alla romana, i carciofi alla giudia che richiamano quella tradizione ebraica tanto cara, sono solo alcune delle bontà da gustare. Che si tratti di locali o di mercati gastronomici poco importa. Qui la buona cucina è ovunque ed è impossibile non lasciarsi trascinare dagli odori e dai sapori che riempiono le anime e riscaldano i sensi. Non resta che prenotare lo spostamento verso Roma e il tour che abbiamo consigliato in precedenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.