Home Tags Cividale e le Valli del Natisone

Tag: Cividale e le Valli del Natisone

Dai romani alla dominazione veneta, dai longobardi alla Grande Guerra, il territorio di Cividale del Friuli e delle valli del Natisone ha visto il passaggio di numerose popolazioni e lo svolgersi di vicende storiche susseguitesi nel tempo e che costituiscono un inestimabile patrimonio tutto da scoprire.

cividale grande guerra
Mentre il Tenente Rommel, con il suo distaccamento di fucilieri tedeschi, si trova sulla vetta del Matajur riceve l'ordine dal Maggiore Sproesser, che comanda il grosso del battaglione da montagna, di raggiungere Masseris. La località si trova ad 800 m più in basso e i soldati, dopo giornate faticosissime, sono...
luogo della morte di Bertrando
Il Patriarca Bertrando morì nel 1350 nelle campagne della Richinvelda. Per mano di chi? Sembra che i mandanti  fossero due importanti nobili, Alberto IV Conte di Gorizia ed Enrico suo fratello, ma con lo zampino della famiglia de Portis, cividalese. Il successivo Patriarca, Nicolò di Lussemburgo, fratello dell'imperatore Carlo IV,...
Vangelo di San Marco
Tra i codici antichi conservati nel Museo Archeologico di Cividale c'è parte del codex Aquileiensis o Forojuliensis, scritto nel IV secolo, che conteneva in origine tutti e quattro i Vangeli. In tempi successivi dal codex venne tolto il Vangelo di San Marco con lo scopo di sostenere, con maggior forza...
dante alighieri in friuli
Il Friuli ebbe l'onore di ospitare Dante Alighieri, il sommo poeta? Tra le prove a favore ci fu chi sostenne che Dante Alighieri venne in Friuli e che per questo, in suo onore, il patriarca Bertrando, nel vecchio Duomo di Udine, commissionò sia il ritratto di Dante che quello del...
Paolo Diacono
All'epoca di Paolo Diacono erano già note opere importanti come la Storia dei Franchi di Gregorio di Tours (538 - 594 all'incirca) e la Storia Gotica di Giordane (sec. VI) che recuperavano l'identità di questi due popoli. Nel panorama della storia dei longobardi, si trovavano manoscritti sull'Origine del popolo longobardo...
I Franchi: storia di Cividale del Friuli
Dopo il lungo dominio dei Longobardi, furono i Franchi a guadagnarsi il controllo del Nord, dunque anche del ducato friulano. La Contea di Confine Il ducato friulano diventò una Contea di confine, o Marca, con a capo un marchese che manteneva comunque anche il titolo di due. È in questo periodo...
La cripta del Duomo di cividale
Il Duomo di Cividale del Friuli è stato costruito seguendo in parte il modello aquileiense, e sono entrambi dotati di un presbiterio molto rialzato: al di sotto, infatti si trova la cripta. La Cripta assume il suo aspetto odierno nel Settecento, quando vengono rifatti i velini e le colonne di...
storia longobardi
Da secoli la forza dell'Impero Romano si andava affievolendo: ormai il potere centralizzato non era più in grado di controllare gli sterminati territori, né tantomeno di difenderli dagli attacchi dei nemici. Fu così che, caduto l'impero nel DC, un secolo dopo Alboino, re dei Longobardi, entrò nella regione friulana con...
seconda guerra mondiale in friuli
Il Friuli venne coinvolto profondamente nella Seconda Guerra Mondiale dal giugno 1940: i disagi, le restrizioni, le morti ebbero un picco durante l'inverno 1942-1943, periodo nel quale la Regione fu sottoposta ai primi bombardamenti aerei Alleati. A seguito dell'8 settembre il Terzo Reich controllò in maniera diretta il Friuli con...
Affresco di Francesco Chiarottini
Il settecento ha dato a Cividale il suo miglior rappresentante artistico: Francesco Chiarottini (1748 -1796) che divenne famoso come pittore e scenografo in patria e fuori. Nato da modesti genitori e rimasto presto orfano, fu protetto dai Conti Pantotti. Studiò a Venezia ed ebbe come maestri Mengozzi - Colonna, più...
crollo del Ponte del Diavolo
Il 24 ottobre 1917 il Comando Austro-Ungarico con l’aiuto dell’esercito tedesco decide di sferrare un attacco al fronte italiano, dispiegato  lungo la linea montana che va da Piezzo a Tolmino. Alle due del mattino la 14° armata tedesca comandata da Von Below, attacca da Tolmino scendendo lungo l’Isonzo. Alle 15...
Jacopo Tomadini
Giacomo Bartolomeo Tomadini – o Jacopo Tomadini, come preferiva firmarsi – è uno dei personaggi più rilevanti della cultura friulana; senz'altro il più grande musicista friulano del XIX secolo. Nasce a Cividale il 24 agosto 1820, figlio di un povero falegname, che era tra l'altro anche sagrestano della chiesa di...
i longobardi
Dal fascino sottile e discreto, elegante e sontuosa, Cividale del Friuli sorge ad appena diciassette chilometri da Udine, lungo le sponde del fiume Natisone. Nonostante alcune tracce archeologiche abbiano dimostrato le origini antichissime della zona, l’odierna Cividale, fu una fiorente colonia romana nel I secolo avanti Cristo e, grazie...
storia del duomo di cividale
Si sa con certezza, grazie all'Historia Langobardorum, che già nel 737 esisteva una chiesa costruita per ordine del patriarca Callisto, situata dove si trova l'attuale Duomo di Cividale. Era un edificio di stile probabilmente bizantino ravennate, e preceduto da un battistero ottagonale. La costruzione resistette 450 anni, ospitando il...
storia della messa dello spadone
La Messa dello Spadone è la cerimonia più suggestiva che da tempo immemorabile ogni anno si celebra a Cividale del Friuli nel giorno dell' Epifania. In questa occasione la Messa Solenne viene celebrata con grandiosismo sfarzo dai canonici del Duomo. Il Diacono, coaudiutore del Celebrante, si accosta all'altare portando...
Translate »
error: Alert: Content is protected !!