Note biografiche di Adelaide Ristori – Cividale del Friuli

Adelaide Ristori
Adelaide Ristori

Il 29 Gennaio 1822, alle 2 di notte, a Cividale viene alla luce Adelaide Ristori. La madre, Maria Maddalena Pomatell, sposata on Antonio Ristori, faceva parte, assieme al marito, di una compagnia di comici. Si trattava di modesti artisti, tra i più bassi nella gerarchia della categoria teatrale che avevano come capocomico un certo Antonio Cavicchi, il quale organizzava recite molto popolari. Si trovava a Cividale per un ciclo di spettacoli che iniziavano il 6 Gennaio, dopo la cerimonia della Messa dello Spadone.

Adelaide, Teresa, Gaetana Ristori, cividalese per caso, viene battezzata dal parroco Nicolò Tirossi il 31 gennaio, nella chiesa di San Silvestro.
Si tratta di una “figlia d’arte”, che ha avuto dimestichezza da sempre con il teatro e che ha passato l’infanzia e l’adolescenza spostandosi di luogo in luogo, tra uno spettacolo e l’altro, probabilmente in una situazione economica più che modesta, notata da un capocomico di livello più elevato, il Moncalvo, era appena quattordicenne, viene scritturata da Rimini di Silvio Pellico.
Su consiglio del padre il passaggio successivo è quello di entrare nella più importante compagnia stabile dell’epoca: la Reale Sarda di Torino. Adelaide Ristori non ottiene subito ruoli importanti ma cresce artisticamente sotto la guida di una maestra autorevole: Carlotta Marchiolini, la prima donna della compagnia.
Da allora in poi, la carriera di Adelaide Ristori è tutta in crescendo. inoltre si sposa con il Marchese Giuliano Carpanica del Grillo che le apre le porte del mondo aristocratico.
In breve si citano le tappe principali delle sue brillanti Tournee all’estero dal 1855 al 1885 :Parigi, Berlino, Bruxelles, Dresda, Vienna, Budapest, Londra, Varsavia, Hannover, Amsterdam, l’Aia, Lisbona, Oporto e poi Russia, Egitto, Grecia, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Uruguay, Cile, Perù, Messico, Nuova Zelanda, Australia.
In ogni luogo ottiene successi clamorosi da parte del pubblico e dei regnanti. Sceglie con cura il repertorio per mettere in luce la bellezza della voce, l’espressività dei gesti e la cura particolare dei costumi di scena. Acclamatissima in Medea di Legouvè, Elisabetta Regina d’Inghilterra di Giacometti, Maria Sturda di Schiller, Lady Macbeth di Sharespeare, Mirra di Alfieri, Fedra di Racine, Adelaide Ristori si ritira dalle scene nel 1886 e diventa dama di corte della Regina margherita, nel 1906 L’attrice ormai ottantaquatrenne si spegne nella sua casa romana.
Ancora oggi manca uni studio storico – critico e analitico su Adelaide Ristori. La copiosa documentazione che si possiede è conservata presso il museo – biblioteca dell’Attore di Genova.

testro ristori
Teatro comunale di Cividale del Friuli dedicato ad Adelaide Ristori

Il vecchio teatro comunale di Cividale dedicato ad Adelaide Ristori (foto di G.Bront)
Fonte Le Marache – Loretta Fasano – Adelaide Ristori, Una Cividalese ambasciatrice dell’arte nel mondo

Costume per Francesca da Rimini
Costume per Francesca da Rimini

Costume per Francesca da Rimini, tragedia di Silvio Pellico, ripresa per la Reale Sarda dopo una prima rappresentazione con la Compagnia Moncalvo nel 1838, con debutto a Parigi il 22 maggio 1855.
Costume probabilmente eseguito dalla maison Moreau di Parigi.
Fonte Chiesa di S.Maria dei Battuti

lettera autografata
Lettera autografata

Lettera autografata di Adelaide Ristori (1901) al Sindaco di Cividale del Friuli Ruggero Morgante, con ringraziamenti per i feteggiamenti della Città previsti per l’ottantesimo compleanno dell’attrice.
Fonte Chiesa di S.Maria dei Battuti

Ritratto Adelaide Ristori
Ritratto Adelaide Ristori

Adelaide Ristori, marchesa Capranica del Grillo. Da un ritratto di Natale Schiavoni. Museo del teatro, Trieste.
Fonte Le Marache – Loretta Fasano –  Una Cividalese ambasciatrice dell’arte nel mondo

Foto di Adelaide Ristori
Foto di Adelaide Ristori

(Foto “Jardin Public”, Torino)
Fonte Chiesa di S.Maria dei Battuti

L'attrice nei panni di Medea
L’attrice nei panni di Medea

L’attrice Adelaide Ristori fotografata a Parigi nei panni di Medea, dal dramma di Ernest Legouvè (1856)
Fonte Le Marache- Loretta Fasano

Medaglione argenteo dalla famiglia Capranica del Grillo a Cividale
Medaglione argenteo dalla famiglia Capranica del Grillo a Cividale

Medaglione argenteo donato dalla famiglia Capranica del Grillo a Cividale. Sulle bacche della corona d’alloro che circonda il busto, sono riportati i titoli delle interpretazioni più importanti dell’attrice.

Monumento ad Adelaide Ristori
Monumento ad Adelaide Ristori

Monumento ad Adelaide Ristori

Costume Regina Elisabetta
Costume per Elisabetta regina d’Inghilterra

Costume per Elisabetta regina d’Inghilterra, dramma di Paolo Giacometti, atto I in prima rappresentazione con Fanny Sadowski al Teatro Apollo di Venezia il 2 maggio 1853 e poi con la Ristori dal 1855 per un complessivo di 433 repliche, di cui 133 in lingua inglese. Costume eseguito nel 1857 da Delphine Baron della Maison Moreau con interventi su un abito già posseduto da Adelaide Ristori.

Costume Maria Antonietta
Costume per Maria Antonietta

Costume per Maria Antonietta, dramma di Paolo Giacometti, atto I, in prima rappresentazione al Teatro Francese di New York il 2 Ottobre 1867 e poi con repliche per un complesso di 355 volte, di cui 65 in lingua inglese.
Costume disegnato da Charles Worth, il sarto delle Imperatrici.