La ritirata di Caporetto ed il crollo del Ponte del Diavolo – I Guerra Mondiale

crollo del Ponte del Diavolo
crollo del Ponte del Diavolo

Il 24 ottobre 1917 il Comando Austro-Ungarico con l’aiuto dell’esercito tedesco decide di sferrare un attacco al fronte italiano, dispiegato  lungo la linea montana che va da Piezzo a Tolmino.

Alle due del mattino la 14° armata tedesca comandata da Von Below, attacca da Tolmino scendendo lungo l’Isonzo. Alle 15 la 12° Divisione entra a Caporetto.

Il 27 Ottobre 1917 il Comandante Supremo Italiano da l’ordine di ripiegare.

Alle 15 Cividale viene invasa senza incontrare resistenza, se non da parte di pochi militari italiani rimasti, e resta esposta al saccheggio.

Intanto in coincidenza con la disfatta di Caporetto, L’aspirante ufficiale del genio Gran Francesco Giorgi, aveva ricevuto l’ordine di far saltare il ponte del Diavolo per ostacolare l’avanzata dell’esercito nemico