Isola del Natale: la magia di una tradizione ricorrente

Grado isola del Natale
Grado isola del Natale, da venerdì 8 dicembre a domenica 10 dicembre

E’ un evento magico quello che ogni anno rivive a Grado “Isola del Natale”. Un evento ricorrente nella città lagunare che lascia a bocca aperta ad ogni passo, ad ogni fiocco di neve caduto sul mare e ad ogni tappa. Grado sa stupire durante ogni stagione dell’anno diventando ancor più incantevole nel periodo di Natale.

Importante centro turistico e termale, Grado è anche nota come l’Isola del Sole e come Prima Venezia, grazie alla sua posizione e alla sua storia, rispettivamente. Poggiandosi elegantemente su un velo d’acqua, laguna della cittadina friulana tocca 30 isole estendendosi per una superficie di circa 90 km, e si adagia tra la foce del fiume Isonzo e il mar Adriatico, in una unica collocazione geografica, climatica e culturale che rendono Grado una gemma unica e di valore inestimabile.

Le isole più popolate sono, oltre all’isola maggiore, l’isola di Schiusa e l’isola di Barbana.

Ed è così che, quando arriva dicembre, la rinomata Isola del Sole si trasforma in Isola del Natale che ogni anno rinasce e si rinnova con eventi, attrazioni, suggestivi mercatini e atmosfere incantate, profumi di zucchero e cioccolata calda, presepi e pattini da ghiaccio.

Il presepe galleggiante di Grado e la rassegna dei 250 presepi

La suggestiva collocazione di Grado la rende perfetta per ricreare l’atmosfera della Natività, ripercorrendo la storia sacra con una rassegna unica in Italia. Così, con l’Isola del Natale di Grado in mostra nel parco lagunare, le sapienti mani di maestri artigiani e di capaci cultori dell’espressione artistica della Natività lavorano alacremente tutto l’anno per creare oltre 250 presepi. Una rassegna importante che vede l’esposizione di presepi realizzati con forgia, materiali e tecniche tra le più varie ed originali, di diversa dimensione e stile.

Ad ospitare questa esposizione sarà il cuore antico della città lagunare, chiamato “castrum” lungo un percorso itinerante tra calli e campielli, fino ai locali del Palazzo Regionale dei Congressi. In questa struttura storica trovano dimora i presepi più delicati, fragili e preziosi. I presepi arrivano da ogni parte del Friuli, ma non solo. Vi sono presepi provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa.

A coronamento di una mostra unica in Italia per quantità e qualità di oggetti esposti e per la spettacolare location, un presepe particolare: il presepe galleggiante. L’incarico di sottolineare il carattere lagunare e marinaro della rassegna dei 250 presepi in perfetta sintonia con la città che la ospita è, quindi, del presepe a filo d’acqua. Allestita magistralmente su una zattera di 6 metri quadrati dai Portatori della Madonna di Brabana, questa Natività è ambientata su una “mota” (ossia, un isolotto tipico della laguna balneare friulana) all’interno di un “casone” dal tetto di paglia, abitazione tradizionale dei pescatori del luogo.

Pattinare sul ghiaccio di fronte al mare

Grado “Isola del Natale”, e la magia del ghiaccio. Rievocazione di riflessi ancestrali, di luccichii del ghiaccio e di colori opalescenti. La leggiadria del pattinaggio sul ghiaccio a Grado ben si sposa con l’atmosfera del Natale e il calore delle emozioni. Come uscita direttamente da Frozen della Disney, la pista di pattinaggio sul ghiaccio allestita sulla diga Nazario Sauro proprio fronte mare sa regalare sempre emozioni indimenticabili ad intere generazioni di bambini e di adulti Peter Pan che non hanno mai smesso di credere all’Isola della magia.

Un’isola che, invece, si trova proprio in Friuli e che è in grado di trasformare e di trasformarsi, assumendo ogni volta una nuova sfaccettatura scintillante e affascinante. Da Isola del Sole, ad Isola del Natale, ad isola-che-non-c’è… la strada per arrivare è sempre quella, seconda stella a destra, questo è il cammino. E poi dritto fino al mattino. Poi la strada la trovi da te…porta all’ìsola-che-c’è, proprio come cantava Edoardo Bennato.

Grado Heritage 452

Con i festeggiamenti natalizi prende il via anche la consueta manifestazione Grado Heritage 452, il cui nome tra origine dall’anno in cui Attila, il condottiero degli Unni, saccheggio la città di Aquileia. A memento di questo fatto storico avvenuto nel 452 d.C., la città di Grado ripercorre con nell’evento Isola del Natale le fila della storia con il gruppo della Legio I Italica, animando il centro storico e arricchendolo di spettacoli, tradizioni che riprendono vita, percorsi gastronomici deliziosi, luci e colori.

Una rievocazione storica che punta a rispolverare e riportare in luce la vocazione marittima della laguna durante il periodo della Roma antica, che diede rifugio e riparo agli antichi abitanti di Aquileia in fuga da Attila.

Come una macchina del tempo, gli spettatori saranno catapultati indietro nei secoli per rivivere da vicino le origini e le peculiarità di un territorio eccezionale che appare magicamente sospeso tra cielo e mare, tra acqua e fuoco, tra passato e futuro, culture e tradizione, per un presente vivace e suggestivo come solo questo ambiente lagunare sa regalare.

Se desideri approfondire la storia, le tradizioni e gli eventi a Grado, visita FRIULI VIMADO, il portale interamente dedicato al Friuli Venezia Giulia. Ricco di informazioni utili e completo di informazioni di nicchia, VIMADO mette gratuitamente a tua disposizione informazioni introvabili e uniche perché conosciute e custodite solo nel patrimonio dell’antica saggezza e cultura dei friulani.