Il GP d’Apertura a Tricesimo: quando la bici fa rima con turismo

GP di Apertura a Tricesimo - Ciclismo

Metti una domenica mattina in Friuli: bel tempo, aria sana e… una colorata carovana di ciclisti per strada!

Il GP d’Apertura a Tricesimo: un pretesto per scoprire il Friuli

Da sempre il ciclismo, per noi italiani, è lo sport che meglio identifica il nostro spirito libero e il piacere di passare una giornata in compagnia.

E non c’è affatto bisogno di una bicicletta! Una piacevole giornata di ciclismo può essere trascorsa anche sul ciglio delle strade, sui marciapiedi o sull’erba fresca, per aspettare in mezzo alla gente che passi il gruppo dei corridori, a tutta velocità tra la folla festante.

E’ proprio quello che è successo a Tricesimo, in provincia di Udine, dove domenica 12 marzo 2017 si è svolto il GP d’Apertura, una corsa amatoriale molto ben organizzata dallo C.S.A.IN. Friuli-Venezia Giulia, uno dei più affermati Enti di promozione sportiva della regione.

Il percorso della gara, una sorta di grande anello della lunghezza di 11 km, si snodava lungo tutto il territorio di Tricesimo, rappresentando uno scenario naturale incantevole per tutti gli spettatori che avevano scelto di assistere alla manifestazione.

Finita la gara, comincia la gita!

E’ una tradizione tutta italiana, quella di darsi appuntamento a bordo strada, per sostenere ed incitare i campioni al loro passaggio. Perché il ciclismo, anche per chi lo guarda soltanto, è un’esperienza unica da vivere, un’occasione sana e divertente per passare del tempo in allegria e scoprire posti nuovi e affascinanti, lontani dai soliti itinerari.

Una gita in Friuli può partire anche così, con il pretesto di assistere ad una competizione sportiva, per poi ammirare il paesaggio circostante.

Chi ha avuto la fortuna di trovarsi dalle parti di Tricesimo, domenica scorsa, oltre alla corsa avrà avuto occasione di visitare le bellezze del paese, dall’antico Castello medievale al suggestivo Santuario della Madonna Missionaria.

E dopo un corroborante tajùt di vino bianco o rosso, in una delle accoglienti osterie del paese, c’è chi ha pensato bene di proseguire l’itinerario domenicale verso le incantevoli Valli del Natisone, distanti solo una mezz’ora dal centro: un autentico fiore all’occhiello del patrimonio naturale friulano.

Se anche voi siete appassionati di ciclismo, o semplicemente vi è venuta voglia di un po’ di sano turismo “sportivo”, non perdete l’appuntamento con il prossimo Giro Internazionale del Friuli, che prenderà il via il prossimo 5 agosto 2017, offrendovi l’occasione di scoprire le meraviglie di una regione di sorprendente bellezza.