Home Perchè Pordenone e dintorni?

Perchè Pordenone e dintorni?

Come cercatori d’oro, a Pordenone e dintorni le bellezze bisogna saperle riconoscere, ma il territorio è una vera miniera, che saprà certo farsi apprezzare. Cominciate proprio dal capoluogo, e scoprirete una cittadina ricca di verde, con viali eleganti, vetrine e caffè. Fuori città, il paesaggio è a tratti aspro e selvaggio, a tratti dolce e idilliaco, tanto da regalare scorci davvero incantevoli. Lo scrosciare incessante di torrenti e cascate, habitat naturale per gli amanti di rafting e kayak, vi accompagnerà verso territori da esplorare e borghi ricchi di arte e di nobiltà. Qui potrete ammirare palazzi pregiati e castelli dalle grandi sale affrescate. Avete voglia di avventura, o di un’esperienza singolare, meditativa, quasi mistica? Inoltratevi tra i Magredi, una suggestiva distesa desertica, quasi lunare, punteggiata da sparuta vegetazione, dove perdersi e allo stesso tempo ritrovarsi, per arricchirsi di nuove emozioni.

I Magredi

Sassi, distese ghiaiose, arbusti da steppa. Descritta così, la zona non è certo la più invitante per una gita. E infatti, nei Magredi non si passa una vacanza, ma si vive un’esperienza. Un’esperienza visiva, fatta di paesaggi desertici che si perdono all’orizzonte. Una ricerca di se stessi. Una sfida alla natura, la cui inospitalità rende ancora più preziose le gemme custodite, come la splendida fauna locale: rapaci, lepri, caprioli e il caratteristico occhione, uccello dalle lunghe zampe e dal delicato piumaggio beige. Terra da amanti dei fuoristrada o di gite a cavallo, adatta a esercitazioni soldatesche, i Magredi sanno anche incantare con il fascino delle risorgive, lì dove riemergono le acque dal sottosuolo. Cercate sulla vostra cartina del Friuli, ad ovest, una specie di grande V disegnata da due torrenti: lì vi aspetta l’avventura, lì sono i Magredi.

Le valli pordenonesi

La natura intorno a Pordenone sembra promuovere l’incontro tra amanti dell’avventura e famiglie con bambini, tra comitive di sportivi e coppie romantiche: c’è davvero di tutto! Le incantevoli vallate tra i monti a nord e lungo gli azzurri torrenti regalano scorci indimenticabili e si prestano a passeggiate tra i boschi, per un pic-nic all’aria aperta o per seguire le tracce di animali selvatici. Qui di sport se ne possono fare davvero tanti: dalla mountain bike al rafting, fino allo spericolato canyoning tra le gole di roccia che si tuffano in acqua. Concedetevi una pausa nei paesini rurali della zona e non perdete l’occasione per percorrere la Pedemontana provinciale, splendida strada immersa nella natura, amatissima dai ciclisti della zona.

Perchè Trieste

Trieste e il Carso sono come due facce della stessa medaglia, da scoprire in vacanza, anche in una sola giornata.

Perchè la montagna friulana?

Ricca di fascino e di suggestive atmosfere, la montagna friulana non deluderà le attesa di chi desidera trascorrere una vacanza immerso nella natura, tra sport, divertimento e relax.

Perchè Gorizia, il Collio e l'Isonzo ?

Arte, storia, natura, buona tavola: il territorio del Collio goriziano è un inno alla vacanza slow, meditata e assaporata lentamente, passo dopo passo.

Perchè Udine?

Il paesaggio intorno a Udine è un dipinto delicato e luminoso, fatto con le sfumature lievi della natura. Le dolci colline dai colori cangianti, a seconda della stagione, vi offriranno uno scenario perfetto per le vostre escursioni fuori città.

Perchè la laguna di Grado e Marano?

Lasciatevi conquistare dalla serenità del paesaggio lagunare friulano: tra barche di pescatori e verdi isolotti che affiorano dall’acqua, godrete di uno scenario pacifico e affascinante.

Perchè Cividale del Friuli e le Valli del natisone?

Nella parte orientale della regione, a metà strada tra Udine e il confine sloveno, Cividale del Friuli troneggia tra valli e colline, mostrando orgogliosa la sua bellezza e il suo prestigio.

Translate »