Home Perchè Cividale del Friuli e le Valli del Natisone

Perchè Cividale del Friuli e le Valli del Natisone

Nella parte orientale della regione, a metà strada tra Udine e il confine sloveno, Cividale del Friuli troneggia tra valli e colline, mostrando orgogliosa la sua bellezza e il suo prestigio. Fondata da Giulio Cesare, fu importante avamposto romano e in seguito capoluogo del regno Longobardo. Capolavori d’arte ricchi di storia, come il Ponte del Diavolo e il Tempietto Longobardo, attirano in ogni stagione i turisti che desiderano immergersi nelle atmosfere medievali, tipiche della città. Tutt’intorno, il territorio di quest’angolo di Friuli è un prezioso tesoro della natura: le incantevoli Valli del Natisone regalano emozioni e sogni ad occhi aperti. Terre incontaminate, dove la flora e la fauna si prestano all’osservazione di curiosi e appassionati e fanno da contorno alle più piacevoli attività da praticare all’aria aperta: passeggiate e pic-nic tra i prati, escursioni in bicicletta e sport avventurosi. Se amate l’arte e la natura, gli itinerari storici e l’aria pura dei boschi, Cividale del Friuli e le Valli del Natisone sapranno conquistarvi, offrendo uno scenario perfetto per le vostre vacanze.

Cividale del Friuli

Il fascino senza tempo di Cividale del Friuli deriva dalla sua pittoresca posizione sule rive del Natisone e dalle caratteristiche architetture medievali che ne disegnano il profilo. Sin dal vostro ingresso in città avrete modo di respirare quell’aura di leggenda che qui pervade ogni vicolo: attraversando il Ponte del Diavolo, rimarrete incantati dai suggestivi paesaggi circostanti. Tanti sono i tesori artistici qui custoditi: i preziosi bassorilievi in stucco che adornano gli interni del Tempietto Longobardo vi daranno un’idea del risalente prestigio di Cividale. Gli eleganti palazzi in mattone del centro e il Duomo rinascimentale dedicato a Santa Maria Assunta sapranno conquistarvi con il loro aspetto lineare ed elegante, mentre le gallerie dell’Ipogeo celtico vi regaleranno un affascinante itinerario dalle atmosfere ricche di mistero. Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO per le sue bellezze storiche e artistiche, Cividale del Friuli è anche un vero palcoscenico a cielo aperto: ogni anno, infatti, la città si trasforma per il Mittelfest, manifestazione in cui arte, danza, canto e buona tavola esaltano il carattere ospitale e cordiale della gente del posto.

Le Valli del Natisone

Tra i mille colori di una vacanza in Friuli, cercate quelli vivaci della natura: le Valli del Natisone sapranno incantarvi con la bellezza dei loro paesaggi montani e collinari. A metà strada tra Cividale del Friuli e la Val d’Isonzo, questa terra affascinante è da sempre un punto d’incontro tra le culture friulane e slave. All’ombra del Monte Matajur, si distendono boschi, vigneti e sentieri dove i profumi della natura si inseguono, invitando a dedicarsi a passeggiate rilassanti e avventurose escursioni. Al primo tepore primaverile o sotto il piacevole sole estivo, qui troverete infiniti motivi di attrazione e divertimento e, con un po’ di fortuna, riuscirete ad avvistare alcuni tipici esemplari della fauna locale, come l’aquila o il camoscio. Potrete girovagare in mountain bike tra tigli e castagni, camminare lungo le rive di torrenti dalle verdi acque o visitare piccoli borghi, ricchi di tradizioni e buoni sapori. Una vacanza nelle Valli del Natisone vi regalerà un’atmosfera magica e pura, ideale per ritrovare l’armonia con i ritmi della natura.

  • San Pietro al Natisone
  • Prepotto
  • San Leonardo
  • Stregna
  • Grimacco
  • Drenchia
  • Savogna
  • Pulfero

Perchè Trieste

Trieste e il Carso sono come due facce della stessa medaglia, da scoprire in vacanza, anche in una sola giornata.

Perchè Gorizia, il Collio e l'Isonzo

Arte, storia, natura, buona tavola: il territorio del Collio goriziano è un inno alla vacanza slow, meditata e assaporata lentamente, passo dopo passo.

Perchè Udine e dintorni

Il paesaggio intorno a Udine è un dipinto delicato e luminoso, fatto con le sfumature lievi della natura. Le dolci colline dai colori cangianti, a seconda della stagione, vi offriranno uno scenario perfetto per le vostre escursioni fuori città.

Perchè Pordenone

Come cercatori d’oro, a Pordenone e dintorni le bellezze bisogna saperle riconoscere, ma il territorio è una vera miniera, che saprà certo farsi apprezzare.

Perchè la Montagna Friulana?

Come una corona ricca di preziose gemme, la catena montuosa del Friuli Venezia Giulia attraversa l’intero territorio settentrionale della regione, da ovest a est. Ricca di fascino e di suggestive atmosfere, la montagna friulana non deluderà le attesa di chi desidera trascorrere una vacanza immerso nella natura, tra sport, divertimento e relax.

Perchè la laguna di Grado e di Marano?

Lasciatevi conquistare dalla serenità del paesaggio lagunare friulano: tra barche di pescatori e verdi isolotti che affiorano dall’acqua, godrete di uno scenario pacifico e affascinante.

Translate »