Presepi in Friuli

Presepi in Friuli
Presepi in Friuli

La tradizione dei Presepi in Friuli Venezia Giulia è una storia lunga e affascinante che nulla ha da invidiare a quella di altre regioni: ti consiglio, allora, il tour dei Presepi più belli del Friuli.

E’ un giro turistico da fare assolutamente se vuoi vivere appieno l’atmosfera del Natale  e dei rinomati “presepi fvg” nella chiave della tradizione, che coniuga la spiritualità con la maestria dell’artigianato, dei presepisti e delle attivissime pro loco friulane.

Tanti, infatti, sono i presepi da vedere in Friuli Venezia Giulia, e tutti con caratteristiche e particolarità che li contraddistinguono e li caratterizzano, facendo del Friuli una regione viva, vivace e brulicante di eventi dedicati al Natale!

Ciascuna vallata, borgo, capoluogo, pianura o area litoranea ha una propria tradizione devozionale per festeggiare le festività natalizie ed è questo il motivo per cui il Friuli conta più di 4000 presepi.

Un giro panoramico che mette in luce sia le bellezze di ciascuno scorcio di regione, sia la sapienza e la maestria di scuole e artigiani tra i più quotati della penisola italiana. Una fioritura di presepi di straordinaria bellezza che ha portato di Comitato Regionale della Regione Friuli Venezia Giulia dell’UNPLI FVG (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia) ad avviare già da molti anni, il censimento di tutti i presepi in Friuli.

Cosa che testimonia quanto la natività in chiave artigianale sia sentita all’interno della regione, tanto da farne uno dei suoi fiori all’occhiello per la stagione natalizia.

Dai presepi viventi ai presepi in bottiglia, così minuscoli ma così attenti ai dettaglia da sbalordire grandi e piccini. E poi i presepi all’interno di chiese e basiliche, i presepi in grotta e i presepi lungo le strade dei centri storici, i presepi nei borghi rurali e nei grandi parchi: un ricco catalogo di attrazioni adatte a tutti, dal gruppo di turisti ai giovani in cerca di novità, dalle coppie di innamorati alle famiglie numerose.

Un giro presepi in Friuli di inconsueta bellezza. E io ti consiglio davvero di provare questo tour!

Presepi in Carnia

Un immenso fiorire di presepi in questa area geografica dominata dalle Alpi Carniche al confine con l’Austria. Da visitare sicuramente è il presepe di Forni Avoltri, così come il presepe delle bambole a Paluzza. Quindi, il presepe di Natale con i Krumer della valle dei Mocheni a Ravascletto, il presepe di Sutrio e il presepe di Tolmezzo e Verzegnis. Da vedere è sicuramente il presepio di Teno.

Presepi nel Tarvisiano

Nell’area geografica più orientale del Friuli, sotto l’egida di Tarvisio, i presepi sono una vera e propria tradizione che mescola sapientemente la storia del Friuli Venezia Giulia con le influenze austriache e slovene. Bellissimi i presepi di Malborghetto Valbruna (tra cui il presepe nell’armadio) e i presepi a Moggio Udinese. Suggestivi anche i presepi a Dordolla, a Resia (Stolvizza) e a Tarvisio e Pontebba, vere e proprie maestre di Natività devozionale.

Presepi a Piancavallo e Dolomiti Friulane

In poche parole, i presepi sulla neve tra la bellezza mozzafiato sia ai piedi che sulla vetta delle Dolomiti friulane. Paesaggi di incredibile bellezza si mescolano con elementi di artiginato di grande maestria.

Da vedere assolutamente è il presepe monumentale di Arba sotto il campanile, così come lo scrigno dei presepi di Aviano e di Castello d’Aviano.

Una grande commistione cultura per i presepi di Piancavallo dove si mescola la maestria di alcune tra le più note regioni d’Italia in fatto di presepi (Campania, Puglia e Trentino), mentre con l’emoziante lago a puntellare di magia la Valcellina, a Barcis prende vita il presepe vivente in costumi dell’epoca.

Ci sono poi i presepi di Frisanco, il presepe a Montereale Valcellina, il presepe a Maniago patria dei coltelli e a Sequals. Rassegna di presepi, invece, a Pinzano al Tagliamento e a Tramonti di Sopra con il suo presepe monumentale.

Presepi nell’area Gemonese

Nell’area di Gemona, piccola pietra preziosa di sapore medievale, i presepi manifestano un’artigianalità di grande valore e storia. Si parte dai vari presepi a Gemona che spaziano dalla natività nel mondo contadino ai presepi in Duomo e nel Santuario di Sant’Antonio, per continuare con i presepi a Lusevera, fino a quelli monumentali di Venzone.

Presepi del Friuli collinare e San Daniele del Friuli

Tra la dolcezza di un paesaggio incredibilmente ameno, le luci dei presepi disegnano adagiandosi sul territorio una via per il cuore che trova finalmente pace e amore nella magia di queste Natività.

Ti consiglio, quindi, i presepi di Attimis con la loro poesia insieme a quello del borgo rurale di Porzûs e quello monumentale di Racchiuso. Quindi, i presepi a Colloredo di Monte albano, tra cui quello di Mels, di Cassacco e di Faedis.

A Fagagna il presepe originale fatto di pietre e sassi, A Forgaria del Friuli, invece, c’è il presepe subacqueo nel lago di Cornino. Ancora presepi a Magnano in Riviera e a Moruzzo, a Ragogna con il presepe di Pignano e ad Osoppo nella chiesa di Santa Maria ad Nives.

A San Daniele del Friuli prendono vita i presepi nei borghi, nel Duomo e nel Museo del Territorio, così come a Cimano e a Villanova. Si prosegue con i presepi di Taipana (Cornacco, Prossenicco e Debellis), e con quelli a Tarcento e a Treppo Grande.

Presepi a Pordenone e dintorni

Nella deliziosa città friulana di Pordenone al confine con il Veneto, la vita scorre vivace e godereccia, all’insegna di un saper vivere che sa contagiare tutti. Presepi da vedere assolutamente ad Azzano Decimo e Caneva, così come a Casarsa della Delizia e a Chions, a Fiume Veneto e a Cordovado.

Decisamente bello il presepe a Fontanafredda e quelli in tutta l’immensa costellazione dei suoi  suggestivi borghi.

Presepi molto belli anche a Cordenons, a Pasiano di Pordenone, a Polcenigo nella magia del suo borgo antico e a Porcia dove, al Casello di Guardia sono esposti più di 120 presepi artigianali.

Nella vivace Pordenone, la mostra di presepi artigianali a Palazzo Ricchieri, a Prata di Pordenone con presepi italiani ed esteri, a San Quirino e a San Vito al Tagliamento con lo scenografico presepe a grandezza naturale.

Ancora presepi a Sesto al Reghena, a Spilimbergo con il suo presepe monumentale, a Valvasone Arzene e al presepe animato di Zoppola.

Presepi a Udine e dintorni

L’eleganza di una bellissima città si sposa con le eccellenze di gusto e di artigianato di una terra ricca di proposte culturali e con un’altissima qualità della vita.

Da non perdere è il prese in enoteca a Bertiolo e i vari presepi dei borghi di Camino al Tagliamento, tra cui quello allestito nell’antica Pieve di Rosa. Molto belli sono i presepi di tutti i bellissimi borghi di Castions di Strada, così come quelli di Codroipo, a Lestizza, a Martignacco e a Mereto di Tomba dove c’è la spettacolare Casa delle Luci.

Prepei ricchi e imperdibili si incontrano a Mortegliano, a Pasian di Prato e a Pavia di Udine, inclusi tutti i loro struggenti borghi.

A Pagnacco c’è il presepe medievale di Marolins con l’icona della Sacra Famiglia.

Altri presepi davvero intensi si incontrano girando per Povoletto, Pozzuolo del Friuli, Pradamano e Tricesimo dove il presepe di Ara è uno tra i più grandi al mondo.

A Tavagnacco, interessante è la rassegna dei presepi artistici. Nell’elegante Udine la mostra dei presepi nella chiesa di San Pio X, mentre a Varmo , nella frazione di Canussio si allestisce il presepe arcobaleno e in quella di Romans si fa il presepe sull’acqua.

Presepi a Cividale del Friuli e Valli del Natisone

Una zona incantevole come quella delle Valli del Natisone non può che regale punte di eccezionale bellezza artistica, oltre che paesaggistica. A Cividale del Friuli, nel monastero di Santa Maria in Valle si allestisce un presepe storico con statuine risalenti al 1800.

Il presepe sul Natisone è altrettanto caratteristico grazie al fatto che esperti sub trasportano tutte le componenti del presepe a nuoto!

Imperdibili sono i presepi di Corno di Rosazzo, realizzato con i tralci delle viti, a Prepotto, a Manzano in giro tra i borgi e a Premariacco nella suggestiva e magica chiesa romanica dedicata a San Silvestro papa.

Presepi a Lignano Sabbiadoro e dintorni

Un presepe al mare è quanto di più particolare possa esserci. Ecco, allora, come coniugare il suggestivo mare d’inverno con la tradizione della Natività.

Al Duomo di Latisana si allestisce il presepe partendo dalla narrazione biblica.

A Muzzana del Turgnano si organizza il mini presepe della solidarietà, a Palazzolo dello Stella ci sono gli artigianali “presipi dal Baret”, a Pocenia il presepe monumentale bidimensionale dedicato alla Sacra Famiglia e poi a Porpetto, a Precenicco e a San Giorgio di Nogaro con il presepe di Chiarisacco particolare per la sua rielaborazione dell’idea  tradizionale del presepe.

Presepi a Grado, Aquileia, Palmanova e dintorni

Si parte dal presepe “naif” di Campolongo Tapogliano e si continua per il “presepio furlan” della casa della Cultura.

A Cervignano del Friuli il presepe si allestisce nel Duomo, a Gonars il presepe è interamente costruito con polistirolo e legno.

Suggestivi i presepi di Grado, Aquileia e Terzo di Aquileia, così come il presepe animato di Perteole, a Ruda. Anche nella stella di Palmanova il presepe si allestisce in Duomo. La rassegna continua con i presepi di San Vito al Torre e di Santa Maria La Longa.

Presepi a Gorizia e Collio

A Cormons, la natività di Casa Moretti è sempre graditissima al pubblico, così come quella nella chiesetta di Santa Apollonia. Belli i presepi a Dolegna del Collio e a San Lorenzo Isontino, oltre ai bellissimi presepi di Gorizia e i presepi di Monfalcone. A Ronchi dei Legionari si allestisce il presepe animato, imperdibile, così come il presepe a grandezza naturale di Villesse.

Presepi a Trieste e nel Carso

La bellezza di questa area di Friuli Venezia Giulia non ha bisogno di presentazioni.

Elegante, culturale, artistica, scientifica, culturale. Crocevia di sogni e di culture, di speranze e di tramonti, di albe e di salsedine. I presepi allestiti in questa parte di regione non possono che rispecchiare la suggestività di questa terra.

Si parte dal presepe di Duino Aurisina per arrivare alla magica Trieste che, oltre ai classici presepi nelle chiese, stupisce per il presepe “senza tempo” allestito nella chiesa di Sant’Apollinare, un presepe che nasconde un congegno costruito in tempi antichi in grado di ricreare l’alternanza giorno-notte, oltre che candide spruzzate di neve. Sempre a Trieste c’è il presepio parlante e il Museo del Presepio, permanente.

Un così ricco caleidoscopio di proposte artigianali e culturali è il vero simbolo e la fedele misura del fermento culturale e della vivacità incredibile di una regione così bella e variegata come il Friuli Venezia Giulia.

Quello che ti consiglio con sincerità è davvero un tour in Friuli Venezia Giulia: tra presepi, mercatini di Natale e spettacoli paesaggistici, sarà l’occasione per scoprire la bellezza di una regione davvero magica!