Come curare la stella di Natale durante e dopo le feste

La stella di Natale, bellissimo fiore tipicamente natalizio, è un regalo classico del Natale, da curare anche dopo le feste.

stella di natale
La Stella di Natale

Come curare la stella di Natale ricevuta in regalo durante le festività natalizie è una delle domande classiche di ogni donna che ami i fiori e le piante. La Stella di Natale, anche nota come Poinsettia, necessita di poche cure, ma di un ambiente idoneo e adatto per farla rifiorire anche l’anno successivo.

Come curare la Stella di Natale durante l’inverno

Terminate le festività natalizie, spesso la Stella di Natale rischia di fare una brutta fine. Niente panico, però, la tua Poinsettia durerà anche per il prossimo anno con le cure colturali adatte per conservarla in buona salute, soprattutto radicale.

La stella di Natale predilige un ambiente luminoso con una temperatura non caldissima, generalmente compresa tra i 15°C e i 21°C, e soprattutto lontana da fonti di calore e da spifferi d’aria. Niente vicinanza ai caloriferi dunque, né sui davanzali: meglio, invece, posizionarla in una zona parzialmente illuminata della casa e lontana dalle correnti di porte e finestre.

La cura della Stella di Natale passa anche attraverso l’annaffiatura corretta. La Poinsettia non ama gli ambienti umidi e predilige una quantità d’acqua controllata. Annaffiatela, dunque, quando il terreno superficiale del vaso inizi ad asciugarsi, ma senza eccedere nelle dosi d’acqua.

Come curare la Stella di Natale dopo l’inverno

Verso la fine della stagione invernale, la Stella di Natale inizierà a perdere le foglie. Non pensiate che la vostra Poinsettia stia morendo: è solo un semplice passaggio naturale in vista della fioritura dell’anno a venire. Indossare, quindi, un paio di guanti per proteggere le mani dal lattice delle foglie della pianta e procedere come segue.

Curare la Stella di Natale dopo le feste e alla fine dell’inverno significa fare poche e semplici azioni, ma importantissime. Per prima cosa, bisogna potare gli steli a circa 15 cm da terra, ripulendoli bene con un panno imbevuto di acqua calda. Spostare, quindi, il vaso in un ambiente luminoso e diminuire drasticamente le dosi d’acqua.

Con l’arrivo della primavera, la vostra Stella di Natale ricomincerà il suo periodo di vegetazione: spunteranno le prime foglioline e sarà una gioia! E’ questo il periodo giusto per il rinvaso da fare in questo modo: usare un vaso di diametro maggiore rispetto al precedente, sistemare sul fondo del nuovo vaso uno strato di argilla espansa , riempire il resto del volume del vaso con un terriccio composto da due parti di terriccio e una parte di sabbia. Posizionare, quindi, la vecchia piantina nel nuovo vaso e porla in un luogo luminoso, ma non troppo soleggiato (non sotto il sole pieno, per esempio). Riprendere le annaffiature periodiche, completando il nutrimento con un del concime apposito per stelle di natale.

Come curare la Stella di Natale in vista dell’inverno

Alla fine della stagione estiva, la vostra Stella di Natale sarà pronta per affrontare l’autunno e l’inverno, momento in cui rivedrete la sua bella fioritura. Per fare in modo che le condizioni per la fioritura siano le migliori, posizionare la Poinsettia in un ambiente caldo che conservi sempre una temperatura maggiore di 15°C. Ridurre quindi le dosi d’acqua eliminando anche le concimazioni: la vostra Stella si sta preparando per mostrarvi i suoi fiori più belli e necessita di riposo e di buio. Per questo, evitare di esporla alla luce per più di 8 ore al giorno anzi, meglio riporla direttamente in un luogo buio o ricoprirla con un telo scuro.

In questo modo, al Natale seguente, la vostra Poinsettia curata amorevolmente per tutto l’anno, vi farà un bellissimo regalo: magnifici fiori rossi e carnosi, tutti da ammirare in compagnia dei vostri cari nell’attesa di vivere un altro meraviglioso Natale!