Museo cristiano e Tesoro del duomo di Cividale: due tesori di inestimabile valore

Museo Cristiano e Tesoro del Duomo
Museo Cristiano e Tesoro del Duomo

Il Museo Cristiano di Cividale è una tappa obbligata per tutti i turisti appassionati di arte che amano scoprire inestimabili tesori e antiche testimonianze di un passato che ci ha regalato molto e che viene spesso citato nei testi di Storia dell’arte.

Fondato nel 1946, il Museo Cristiano si articola in due sezioni: il Tesoro del Duomo ed il Patrimonio Longobardo. Il primo ospita oggetti di uso liturgico e di oreficeria insieme a splendide opere di arte pittorica, codici, manoscritti e sculture.

Il Patrimonio Longobardo, invece, racchiude in sé due splendidi monumenti che sono stati inseriti nel patrimonio UNESCO: stiamo parlando, in particolare, del Battistero di Callisto dell’Altare di Ratchis, recentemente interessato da un importante lavoro di restauro che ha condotto alla riscoperta delle originarie policromie.

Opere di inestimabile bellezza e valore storico, mirabili sculture, gioielli e monili dal “sapore antico”, arricchiscono la visita di ogni turista che qui, nel Museo cristiano di Cividale potrà ripercorrere le tappe di un antico passato ancora così presente con le sue vivide testimonianze.

E allora, tuffiamoci in un magico viaggio alla scoperta del Museo cristiano di Cividale e dello splendido Tesoro del Duomo.

Il Museo Cristiano di Cividale del Friuli

Il primo tesoro di inestimabile bellezza che potremo ammirare è racchiuso della sala 1 del Museo che ospita due celebri monumenti altomedievali. Il primo è l’Altare di Ratchis la cui costruzione si fa risalire ad un’epoca compresa tra il 737 e il 744. Nella lastra frontale dell’altare in pietra è possibile scorgere una raffigurazione del Cristo in trono che, affiancato da due cherubini, è racchiuso in una mandorla sorretta da quattro angeli. Mirabili sono anche le raffigurazioni delle Visitazione con la Vergine e S. Elisabetta nell’atto di abbracciarsi contenute sulle due lastre laterali dell’Altare insieme alla splendida Adorazione dei Magi con la Vergine sul trono.

La nostra visita al Museo Cristiano di Cividale prosegue con la scoperta di un altro splendido tesoro, il Battistero detto di Callisto con vasca battesimale ad immersione che, in origine, era posta dinanzi alla Basilica nella chiesa battesimale dedicata a S. Giovanni. Da ammirare con attenzione è la splendida decorazione degli archetti con raffigurazioni di intrecci viminei, tralci vitinei e simbolici animali.

Osservando un lato del parapetto ottagonale del Battistero è possibile scorgere ed ammirare il pluteo di Sigualdo che racchiude in sé i simboli dei quattro Evangelisti, le raffigurazioni di palme, candelabri e di uno splendido albero della vita con teste leonine, grifi affrontati e colombe. Nella Sala 2 del Museo Cristiano è possibile ammirare la spada da stocco utilizzata dal Patriarca Marquardo di Randeck nel Duomo di Santa Maria Assunta nel 1366 e l’Evangelistario dell’Epifania.

Il Tesoro del Duomo nel Museo Cristiano di Cividale

Una visita al Tesoro del Duomo è assolutamente d’obbligo per tutti coloro che amano l’arte, in tutte le sue forme. In questa splendida sezione del Museo Cristiano è infatti possibile ammirare antichi gioielli e pezzi di oreficeria. Rilevanti sono le due capselle in lamina d’argento, la rarissima pisside in noce di cocco ed argento risalente al XIV secolo, il busto di San Donato, patrono della città e la Pace “Grimani”, un antico e splendido manufatto d’arte veneta del XVI secolo.

Numerose sono le opere di arte figurativa di carattere e stampo religioso che il Tesoro del Duomo ospita. Molto apprezzata è l’Apparizione di Cristo alla Maddalena, l’ultima opera documentata firmata da Giovanni Antonio de’ Sacchis, conosciuto anche con il nome de “Il Pordenone.

Infine, visitando il Tesoro del Duomo è possibile ammirare la Madonna con Bambino e il San Rocco a firma di Palo Cagliari (detto “il Veronese“) e la superba Madonna del latte, suprema espressione dell’arte manieristica.

Orari di apertura del museo:

Orari di apertura del museo
Orari di apertura del museo
Indicazioni sull'entrata del museo
Indicazioni sull’entrata del museo

Entrata del museo come indicato in foto (a fianco del Duomo di Cividale):