Il Castello di Kromberk, arte e natura alle porte di Nova Gorica

Museo di Kromberk
Entrata del Museo di Kromberk

A pochi minuti dal confine con l’Italia, sulle colline slovene intorno a Nova Gorica, svetta il Castello di Kromberk, con le sue linee sobrie e regolari e il grazioso giardino a terrazze nell’atrio d’ingresso.

La sua storia secolare racconta della nobiltà goriziana e delle vicende di questa terra: è proprio per questo che oggi il castello è una delle sedi del Goriški muzej e ospita al suo interno mostre permanenti e interessanti installazioni artistiche.

Le origini nobiliari e le vicende belliche

Le imponenti torri angolari del castello donano un aspetto austero e imponente a una struttura che, in realtà, svela al suo interno un’anima più familiare e quotidiana. Il Castello di Kromberk, infatti, è in realtà una grande ed elegante villa, fortificata all’esterno per ragioni di riservatezza, più che di difesa militare.

Ad ogni modo, come una vera fortezza, l’edificio non è stato estraneo alle vicende belliche che in questi luoghi hanno espresso tutta la loro forza devastante. Le torri settentrionali originarie, infatti, furono distrutte e ricostruite soltanto di recente, e l’intero castello, in passato, fu incendiato e poi restaurato.

museo Kromberk
Sala piano terra del museo Kromberk – Nova Gorica

Le mostre all’interno del Castello di Kromberk

Posseduto dal ‘600 dal casato dei conti Coronini, prestigiosa famiglia nobiliare di Gorizia, il castello è entrato a far parte del circuito museale di Nova Gorica all’indomani della seconda guerra mondiale.

I suoi ambienti interni ospitano al piano terra un’interessante mostra permanente con dipinti di autori sloveni di spicco del ventesimo secolo. Il piano superiore è dedicato a installazioni artistiche a tema bellico, che ricordano le vicende vissute da questo territorio durante il primo conflitto mondiale.

Ritratto di Giuseppina - Giuseppe Tominz
Ritratto di Giuseppina – Giuseppe Tominz

Un’oasi verde e tranquilla, ideale per una passeggiata al sole

L’elegante parco d’ingresso è strutturato a pianta barocca, con una graziosa fontana centrale ad impreziosirne l’aspetto. Una piacevole passeggiata all’esterno è l’occasione per scoprire le sculture, i bassorilievi e i viali alberati che circondano il castello.

Attività estemporanee, mostre e proiezioni vengono organizzate nella piccola arena all’aperto e contribuiscono a rendere questo posto un’attrazione turistica sempre nuova e vivace, dove cultura, storia e sperimentazione artistica procedono di pari passo.

Castello di Kromberk
Castello di Kromberk

Natura, storia e spensieratezza: una visita al Castello di Kromberk

Immerso tra boschi e vigneti, nella quiete naturale dei colli di Nova Gorica, il Castello di Kromberk è una meta ideale per una gita di un giorno, una piccola avventura oltreconfine a pochi minuti da Gorizia.

I sentieri e le stradine che si inerpicano in collina e portano fino al maniero offrono anche l’occasione per una divertente escursione in bicicletta, tra i profumi della vegetazione e il tepore dell’aria di campagna.

Il panorama circostante, con vista sui vigneti sconfinati e sui graziosi paesi vicini, sarà il perfetto contorno per una rilassante visita dal sapore artistico e culturale.

COME ARRIVARE AL CASTELLO DI KROMBERK (Slovenia)

Calcola l’itinerario

COSTO DEL BIGLIETTO E ORARI

Adulti: 4 €
Bambini (6+ anni), studenti, pensionati: 2 €
Gruppi: 3 € a persona
Biglietto familiare: 8 €

Biglietto combinato per tutte le destinazioni, per visitare anche gli altri musei (valido 7 giorni dal giorno dell’acquisto):

Adulti: 7 €
Bambini (6+ anni), studenti, pensionati: 3 €
Gruppi: 5 € per persona
Biglietto familiare: 12 €

ORARI

Goriški muzej Kromberk – Nova Gorica

Grajska cesta 1
Nova Gorica 5000
Slovenia
Telefono: +386 5 335 98 11

LunedìChiuso
Martedì09:00 - 17:00
Mercoledì09:00 - 17:00
Giovedì09:00 - 17:00
Venerdì09:00 - 17:00
SabatoChiuso
Domenica10:00 - 18:00

Chiuso il 1 Gennaio, a Pasqua, il 1 Novembre, il 25 Dicembre.

Il Castello si può visitare anche il sabato ma bisogna prima accordarsi con il museo (telefonare).

Tutte le collezioni museali possono essere visitate anche al di fuori dell’orario.

I gruppi possono annunciarsi sul numero telefonico del museo.