Molo Audace

Molo Audace
Molo Audace

Simbolo della città di Trieste, il Molo Audace si trova a poca distanza da Piazza Unità d’Italia ed è impossibile da non notare vista la sua lunghezza, ben 246 metri! Dalla sua stretta passerella si può godere una vista stupenda sulla piazza e su tutta la città, un panorama spettacolare da lasciare quasi senza fiato.

La sua storia comincia molto tempo fa, quando ancora non portava questo nome ma era noto con quello di Molo San Carlo, edificato durante il regno di Maria Teresa, precisamente tra il 1743 e il 1751. Il molo fu chiamato San Carlo per via di un relitto che portava questo nome: al posto di rimuoverlo, il relitto fu utilizzato come base e su di esso sorse quindi il molo che prese l’omonimo nome.

Quando fu costruito il molo era lungo 95 metri ed era supportato da un ponticello in legno, ma nel tempo la lunghezza ha continuato a crescere fino ad assumere quella attuale. L’aumento della lunghezza ha poi determinato l’abbattimento del ponticello.

Durante il governo di Maria Teresa il molo fungeva da attracco alle navi passeggeri e alle navi mercantili che viaggiavano verso Venezia e la Dalmazia, ma quando scoppiò la prima guerra mondiale fu abbandonato. Quando la guerra oramai stava volgendo al termine, la prima nave della Marina Italiana, il cacciatorpediniere Audace, entrò nel porto di Trieste e attraccò al molo San Carlo: era il 3 novembre del 1918 e il cacciatorpediniere fece il suo ingresso trionfale con le truppe italiane. Ancora oggi l’ancora è esposta sulla parte inferiore del faro della Vittoria per ricordare quella giornata memorabile.

Ma per commemorare lo straordinario evento il molo da quel momento prese il nome di Audace e fu edificata una rosa dei venti in bronzo al cui centro è apposta una colonna in pietra bianca con una epigrafe in memoria dell’approdo. Inoltre, la colonna riporta anche una scritta che dice “Fusa nel bronzo nemico III novembre MCMXXV”.

Nel tempo il Molo Audace non ha più avuto lo stesso traffico di prima ed è diventato meta di affascinanti passeggiate che danno la sensazione di essere proprio dentro il mare e osservarlo al tempo stesso. Da qui è possibile ammirare scorci magnifici del territorio e scorgere da lontano opere di straordinaria bellezza come il santuario di Monte Grisa, il castello di Miramare, il porto vecchio e altre veduta altamente suggestive.

Terminata dunque la funzione mercantile, il Molo Audace è attualmente punto di attracco per imbarcazioni di passaggio che fanno sosta per brevi periodi. Ma nel periodo della Barcolana il Molo Audace si riempie di splendide imbarcazioni che accorrono per partecipare alla manifestazione. L’evento ha luogo la seconda domenica di ottobre e attira tantissimi visitatori che raggiungono Trieste per assistere alle gare.

Durante l’anno il Molo Audace è comunque sempre frequentato da tantissima gente che viene qui per fare rilassanti passeggiate e non perde l’occasione di osservare i tramonti spettacolari che sembrano immergersi nelle acque e tingono di rosso i palazzi della piazza. Uno spettacolo imperdibile e dalla vista mozzafiato!