Chiesa di San Francesco a Muggia

Chiesa di San Francesco
Chiesa di San Francesco a Muggia

Visitare la Chiesa di San Francesco d’Assisi a Muggia significa scegliere di ripercorrere un antico sentiero che porta ad un edificio di fede, semplice ed essenziale. Un’antica chiesa incastonata tra le “Calli” muggesane, in un luogo sospeso tra presente e passato, tra sogno e realtà, tra magia e fede, silenzio e preghiera, in cui l’animo si ritrova.

Chiesa di San Francesco a Muggia: Storia e Architettura

Si arriva alla Chiesa percorrendo le antiche stradine del centro storico di Muggia, o meglio della Muggia vecchia, fatta di ricordi, profumi d’acqua e sensazioni come d’essere sospesi nel tempo.

Un piazzale puntellato di alberi si apre davanti alla facciata semplice, in stile gotico- francescano, di questa chiesa di origini antichissime e restaurata nel 1411. La Chiesa di San Francesco è dedicata alla Ss. Trinità, alla S. Croce ed a S. Francesco.

Da un punto di vista architettonico, la chiesa ha forma rettangolare (22 x 8,5 metri) con abside poligonale e facciata a capanna in arenaria. Sopra il portale, vi è una lunetta archiacuta ed un occhio circolare. Sulla sinistra, sotto un’epigrafe rinascimentale, è murato uno stemma quattrocentesco.

Al suo interno sono conservate importanti testimonianze storiche, tra cui alcune pietre tombali con stemma, risalenti ai secoli XVI e XVII, a memento delle antiche famiglie patrizie di Muggia. Compaiono, inoltre due preziose tele raffiguranti la Madonna della cintura (sec. XVII) del pittore veneziano G. Liberti e la Madonna allattante (sec. XIV), a cui si aggiunge uno studiato esempio di Vesperbild risalente al XV secolo.

Gli altari sono tre, in uno dei quali vi è una pregiata tempera del secolo XV raffigura la Madonna del Latte (o Madonna allattante). Sulla parete di destra, inoltre, custodita all’interno di una nicchia, vi è una notevole Pietà del ‘400 in stucco.

Nell’antichità, fino alla venuta di Napoleone, la chiesa di San Francesco a Muggia custodiva la preghiera di un convento annesso all’esidificio religioso. Convento che venne, in seguito, abbandonato e che ha lasciato il suo carattere nella successiva edificazione dell’attuale casa parrocchiale che ha visto la luce nel 1964.

Il Parco archeologico di Muggia Vecchia

La Chiesa di San Francesco si trova a Muggia Vecchia, un antico borgo medievale dominato dal castello di Muggia e raccchiuso tra possenti mura. Il vecchio borgo, di grande importanza strategica, nel corso del tempo venne abbandonato a favore di nuovi inserdiamenti più prossimi al mare, che sarebbero diventati il fulcro dell’attuale Muggia.

A seguito alle recenti campagne archeologiche che hanno previsto numerosi scavi sulla collina di Muggia Vecchia, la ricchezza dei ritrovamenti ha portato all’allestimento permanente di un Parco archeologico con percorsi arricchiti da pannelli didattici, che raccontano la storia di un borgo medievale istriano unico nel suo genere.