Spiagge sulle rive del Natisone

Spiagge sulle rive del Natisone
Spiagge sulle rive del Natisone

Ci sono posti incantenvoli e sconosciuti in Friuli Venezia Giulia, ne sono un esempio le spiagge sulle rive del Natisone. Luoghi in cui la natura incontaminata regala paesaggi mozzafiato in oasi paesaggistiche, naturalistiche e didattiche totalmente gratuite, che chiedono solo di essere rispettate.

Le spiagge sulle rive del Natisone sono il posto ideale in cui trascorrere una bella giornata da soli oppure in compagnia di amici o famiglia, certi di trovare un ambiente prezioso. Il silenzio, la pulizia e la Natura dominano queste piccole spiagge e antri nascosti, una volta svelati, mostrano un paesaggio ameno e perfetto per trascorrere momenti di serenità.

La magia della Natura sul Natisone

Le spiagge sulle rive del Natisone sono luoghi da intenditori, e per questo spesso sconosciute ai più. Non è raro, infatti, trovarle battute solo da qualche pescatore del posto che, con un altissimo senso di responsabilità, si preoccupa di tenere a posto la spiaggia dopo una giornata di pesca Oppure qualcuno in cerca di sole e di silenzio, di pace e tranquillità: magari lo studente cne he prepara un esame, oppure una giovane famiglia con il primogenito appena nato, un gruppo di amiche o qualche turista di turno che ha avuto la “dritta” giusta.

Le bellissime spiagge lungo le rive del Natisone sono un elemento naturale che, una volta visitato, non si scorda più. Pronto a dividersi e rincorrersi tra Italia e Slovenia lambendo città, confini e culture, questo affascinante corso d’acqua bagna la storica Cividale del Friuli. E ama nascondersi tra le Prealpi Giulie e giocare a nascondino con storie e tradizioni slovene, paesaggi spettacolari e quel senso di arcana bellezza che lo rende così caro ai friulani tanto da considerarlo quasi magico. Sicuramente incantevole.

Le “scattered beach”, ossia la “spiaggia diffusa” a identificare quella costellazione di spiagge e spiaggette diffuse mediamente lungo i corsi d’acqua di tutto il territorio friulano, sono oggi sotto gli occhi di tutti grazie ai tanti che si occupano e si preoccupano di studiarle, rispettandole e prendendosi cura del territorio.

Le spiagge più belle sulle rive del Natisone

Tra le spiagge più suggestive c’è sicuramente quella di San Pietro al Natisone: ghiaiosa e bianca, ricca dal punto di vista naturalistico e soleggiata, perfetta. Da qui si osserva una delle più belle parti della forra del Natisone che prosegue, poi, verso San Quirino.

Una zona di una bellezza mozzafiato è anche il “riparo di Biarzo”: un costone di roccia con fondo erboso sovrasta il fiume e rende piacevole prendere il sole distesi sulla fresca erba. Non solo Biarzo, ma anche la tranquilla Purgessimo e la spiaggia di Premariacco, sono tre spiagge tra le più ambite di tutto il Natisone.

Tra le più note spiagge sulle rive del Natisone c’è sicuramente la cosiddetta “Noculza beach” caratteristica per la sua roccia nel bel mezzo del fiume. E anche la spiaggetta di Oculis è un luogo stupendo e tranquillo, con uno spazio ghiaioso e le rapide tra le più suggestive di tutto il fiume. E’ da sapere che Oculis prende il nome da una particolare conformazione della roccia che sembra avere due occhi, da cui la bellezza non solo della spiaggia, ma anche della caratteristica roccia.

Scendendo dal valico di Stupizza, quando il Natisone rientra in Italia, si arriva a Loch, una delle località preferite dai pescatori autoctoni e poi alla spiaggetta di Pulfero. Andando ancora avanti, si incontra uno dei luoghi in cui il letto del fiume è più largo, a Brichis. Un punto particolarissimo è quando si arriva al “Muz”, una zona con un fondale profondo circa tre metri e mezzo e con trampolini naturali alti anche 4 metri. Per zone spiagge meno spericolate e più romantiche, invece, basta andare ancora avanti fino ad incontrare piccole spiaggette molto riservate e poco battute, dove gli alberi si appoggiano dolcemente sulla superficie dell’acqua.

Incontaminate e sconsociute, quindi, le spiagge sulle rive del Natisone regalano una pace sublime e paesaggi mozzafiato in cui la Natura è, prima di tutto, Madre da ammirare, amare e vivere. Una valida alternativa, dunque, per vacanze di 3 o 4 giorni in Friuli Venezia Giulia lontano dai soliti luoghi e all’insegna del relax.

Come trovare la spiaggia sulle rive del Natisone più adatta a te

Il consiglio che ti suggerisco per individuare le spiagge più belle sulle rive del Natisone è abbastanza semplice: non ti indico le coordinate di ciascuna singola spiaggia perché sono davvero tante, ma ti dico come raggiungere quella più adatta ai tuoi scopi. A questo proposito, puoi fare in due modi.

Il primo modo, che è anche il più ovvio, è di cercare su google e su google maps i luoghi che ho menzionato in questo articolo, e osservare il territorio lungo il fiume per individuare la spiaggetta più adatta alle tue esigenze (spiaggia grande per un pic nic con gli amici, spiaggetta più piccola per la famiglia, etc…). La seconda via è più indicata per chi ama l’avventura e il fai-da-te, e cerca davvero il paesaggio da intenditori: basta recarsi semplicemente sul luogo, in uno dei paesi che ti ho citato, e chiedere direttamente alle persone che lì vi abitano da anni, quale sia la spiaggetta più bella. Sicuramente, la loro indicazione saggia ed esperta, vale più di mille mappe di google!