Venzone: un viaggio alla scoperta di suggestive chiese e Musei

viaggio a venzone
viaggio a venzone

Incastonata in un paesaggio di rara bellezza, tra boschi verdi e fitti, a pochi chilometri da Udine sorge Venzone, una piccola cittadina ricca di storia, arte e cultura. Dichiarata Monumento Nazionale nel 1956, Venzone è una meta affascinante, dotata di anime tutte diverse tra loro e di una rara bellezza che ricorda i tempi antichi.

Nel nostro viaggio, questa volta, partiremo alla scoperta delle chiese più belle e suggestive situate a Venzone e ci concederemo un’ultima tappa con una visita al Museo delle Terre.

Visitare Venzone: alla scoperta delle chiese più suggestive

Il nostro viaggio nella cultura e nella storia di Venzone inizia da qui, dalle antiche porte della cittadina, testimonianza viva e pulsante dell’antica città fortificata medievale. Qui potremo ammirare la superba Porta di Sotto e la Porta di San Genesio.

Proseguendo nella nostra passeggiata, arriveremo fino alla Chiesa di Santa Caterina che, purtroppo, è stata quasi completamente distrutta dal drammatico terremoto del 1976 e fu poi ricostruita – seguendo le sue linee originali – da un gruppo di volontari di Venzone.

Presso il sacrato della Chiesa di Santa Caterina, potrai scorgere il “cimitero dei appestati”: la storia vuole che proprio qui, nel 1855, furono sepolti 55 morti di colera. Oggi sono visibili due lapidi che risalgono al 1855 e al 1866 ed una  lapide commemorativa risalente al 1987.

Proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta delle Chiese di Venzone spingendoci fino alla Chiesa dei Santi Anna e Giacomo. Fortemente danneggiata dal terremoto, questa Chiesa fu la prima ad essere stata ricostruita dopo l’evento sismico. Originariamente, la Chiesa dei Santi Anna e Giacomo comprendeva anche un antico eremitorio di cui puoi notare ancora alcuni resti murari posti dietro l’abside della chiesa.

Affascinante è la storia di questo antico eremitorio: qui non solo trovavano ricovero e riparo i pellegrini durante i loro viaggi ma da qui veniva impedito l’accesso di ladri e predoni nella cittadina di Venzone. Il suono ed i rintocchi delle campane che provenivano da questo luogo, avevano lo scopo di dare l’allarme di un pericolo imminente.

Alla scoperta di Venzone: il Museo delle Terre

Stiamo per concludere il nostro affascinante viaggio alla scoperta di Venzone. Ma prima, non puoi non visitare Palazzo Organi-Martina che ospita l’interessante Museo delle Terre. Situato proprio accanto a Piazza Municipio, incastonato nell’antica cittadella medievale, il Palazzo Orgnani-Martina ospita la mostra permanente intitolata “Foreste, Uomo, Economia nel Friuli Venezia Giulia”.

Visitando la mostra, potrai immergerti nella storia delle foreste, ammirare i sei plastici che spiegano tutta l’evoluzione del paesaggio forestale del Friuli-Venezia Giulia dall’epoca della glaciazione fino a quella attuale.

Sempre visitando la Mostra, potrai ammirare la splendida rassegna micologica comprendente ben trecento modelli di funghi. Suggestiva, specialmente se viaggi in compagnia di bambini, la rappresentazione dei personaggi dei boschi appartenenti alla mitologia classica, moderna e tradizionale.

Lo sapevi che…?

Lo sapevi che dal 1991 si svolge a Venzone la “festa della zucca”, una suggestiva rievocazione storica che ha il potere di far tornare il turista indietro nel tempo. La festa si svolge durante il quarto fine settimana di ottobre e, in questa occasione, è possibile gustare ed assaggiare prodotti a base di zucca.