Il Parco Faunistico di Pianpinedo: un’esperienza unica in contatto diretto con la natura

pianpinedo
Il Parco Faunistico di Pianpinedo

Ideato con lo scopo di valorizzare e favorire il rapporto con la natura incontaminata, il Parco Faunistico di Pianpinedo è un luogo unico, ideale per scoprire (o riscoprire) la bellezza della fauna e della flora tipica del territorio della Valcellina. Il parco si trova nella località Piana di Pinedo, tra i comuni di Cimolais e Claut, e ricopre in tutto un’area recintata di 35 ettari.

Grazie al suo approccio didattico, questo sito è particolarmente adatto a famiglie con bambini, e rappresenta per questi ultimi un modo al contempo educativo e divertente per avvicinarsi alla natura, all’importanza del rispetto per i suoi equilibri e al mondo dei mestieri di un tempo.

Il Parco Faunistico di Pianpinedo: caratteristiche ed itinerari

Il Parco Faunistico di Pianpinedo è stato realizzato con la finalità dichiarata di salvaguardare il mantenimento e l’incolumità delle specie animali che lo abitano, assicurandone una vita quanto più vicina possibile alle condizioni selvatiche sia in termini di socializzazione che di spazi. In questo contesto, il parco svolge un ruolo attivo nella promozione e trasmissione di valori fondamentali quali il rispetto degli animali e del loro ambiente naturale, riservando una particolare attenzione al pubblico infantile.

Il parco è un mirabile esempio di biodiversità, dal momento che quest’area presenta un microclima affine a quello delle alte vette dolomitiche, e dunque si può considerare, per molti versi, un vero e proprio compendio del territorio del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane. Qui si potranno osservare cervi, caprioli, stambecchi e camosci, ma anche numerosi esemplari dell’avifauna locale. Si possono infine incontrare altri mammiferi di piccole dimensioni quali marmotte, scoiattoli, e volpi.

Di grande interesse sono anche le numerose specie floristiche e vegetali che si possono incontrare lungo i vari percorsi all’interno del parco. Il più suggestivo, nonché specificatamente dedicato all’approfondimento delle specie floristiche, è il sentiero botanico, lungo il quale sono indicati i nomi di fiori, piante, arbusti, ponendo in evidenza le specie rare.

Un ulteriore oggetto d’interesse, infine, è la Cialthinera, ossia la ricostruzione di un’antica fornace per la preparazione della calce corredata da schede didattiche che ne spiegano il procedimento.

Il Centro visite del Parco Faunistico di Pianpinedo

Il Centro visite del Parco Faunistico di Pianpinedo è il punto di partenza per l’esplorazione del parco stesso. In questa sede è stato allestito un piccolo museo, dove è stato riprodotto virtualmente un bosco con l’obiettivo di valorizzare i “sensi della natura”: attraverso suoni e odori, amplificati al fine di renderli più percettibili, i visitatori avranno l’impressione di camminare all’interno di un bosco e di una grotta, ascoltando i versi degli animali e imparando, attraverso delle proiezioni, a riconoscerne le orme.

Il Centro visite è inoltre dotato di postazioni multimediali che permettono non solo di percorrere virtualmente le aree faunistiche e il sentiero botanico, ma anche di approfondire le proprie conoscenze in materia e di metterle alla prova attraverso test di conoscenza. Per i bambini sono messi a disposizione dei disegni da colorare e dei piccoli quiz: ai piccoli visitatori che riusciranno a dare tutte le risposte esatte, sarà dato in premio un gadget del parco.

Alla scoperta degli antichi mestieri: la fattoria didattica del Parco Faunistico di Pianpinedo

Il Parco Faunistico di Pianpinedo non si occupa esclusivamente della tutela dell’ambiente naturale e delle sue specie, ma si dedica anche alla promozione della conoscenza degli antichi mestieri della Valcellina attraverso le attività della Fattoria Didattica.

Su prenotazione, in questa sede si realizzano laboratori per bambini relativi a diverse attività artigianali quali la realizzazione di cestini di vimini, la lavorazione del latte per ottenere la ricotta e di impasti a base di farina, con anche la possibilità di cuocere il pane nel forno a legna costruito nel cortile della struttura.

La visita del Parco Faunistico di Pianpinedo offre a bambini e adulti un’occasione imperdibile per entrare in intimo contatto con l’ambiente naturale del territorio, i suoi profumi e rumori, le tracce degli animali che lo abitano. Un’esperienza che permette non solo l’apprendimento di nuove conoscenze, ma anche la consapevolezza della necessità di impegnarsi affinché l’equilibrio naturale non venga spezzato, ma anzi gelosamente preservato e considerato come un prezioso patrimonio, degli animali e delle piante, ma anche dell’umanità presente e futura.

Informazioni utili

Parco Faunistico di Pianpinedo
loc. Pianpinedo – 33080 Cimolais (PN)

Accesso al pubblico gestito da:

Ente Parco naturale Dolomiti Friulane
Tel. +39 0427 87333

Orari di apertura:

Dall’8 aprile al 14 ottobre: tutte le domeniche dalle 9:00 alle 18:00 (ultimo ingresso nel recinto alle ore 17).

Dal 29 luglio al 2 settembre: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00 (ultimo ingresso nel recinto alle ore 17).

Durante il periodo invernale il recinto faunistico e il centro visite sono accessibili solo su prenotazione per gruppi. Per prenotare, contattare l’ente gestore dell’accesso al pubblico.

Costo:

Biglietto intero: 3,00 €
Biglietto ridotto: 2,00 € (studenti, bambini fino a 12 anni, over 65)