Forni di sopra: tra storia, natura e sole

Forni di Sopra

Tra la Carnia e il Cadore, Forni di Sopra è un piccolo gioiello inserito nella lista del Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Le Dolomiti friulane custodiscono questo piccolo borgo medievale mantenendone l’aspetto antico, quasi immobile, che domina l’alta Valle del Tagliamento. È il luogo ideale per una vacanza tranquilla all’insegna della natura e delle passeggiate, adatta sia per viaggiatori solitari sia per le famiglie.

Assieme a Forni di Sotto, è una tappa indispensabile per assaporare completamente il territorio della Carnia.

Storia di Forni di Sopra

Le radici di Forni di Sopra sono ben ancorate nel territorio, con una storia che risale già ai Celti. L’origine del borgo e del nome, però, vengono fatti risalire all’epoca romana, con resti archeologici che hanno permesso di identificare la presenza di un villaggio nella zona, poi passato in mano longobarda. Il territorio di Forni è stato conteso dall’impero asburgico e dalla Serenissima ed è stato teatro di violenti scontri durante la Grande Guerra e poi durante la Seconda Guerra Mondiale.

Testimoni del tempo che passa, le case di Forni di Sopra hanno mantenuto nonostante tutto uno stile semplice e montano, costruite metà in pietra e metà in legno, mentre il Castello di Sacuidic e la chiesa di San Floriano sono tappe importanti per tutti gli appassionati della storia del luogo.

Itinerari estivi a Forni di Sopra

Se in inverno Forni di Sopra è famosa per i suoi impianti sciistici di risalita, in estate il borgo diventa meta per appassionati di trekking e di mountain bike. Situato a 900 metri sul livello del mare, il territorio di Forni di Sopra si trova nel Parco delle Dolomiti Friulane. Forni diventa quindi il punto di partenza per tutte le escursioni alla scoperta dei pascoli e dei boschi circostanti. Vi sono percorsi adatti a chiunque, dalle famiglie con bambini piccoli, agli escursionisti più avventurosi, fino alla possibilità di fare arrampicata sportiva su roccia per gli spiriti indomiti.

flora forni di sopra
Paesaggio a Forni di Sopra

Le vostre passeggiate saranno comunque sempre un viaggio alla scoperta della fauna e della flora della Carnia e se sarete fortunati potreste avvistare anche la lince europea.
Per gli amanti della bici, invece, non manca una vasta scelta di percorsi a difficoltà diversa. Il percorso più famoso è l’anello del Tagliamento: 25 km che offrono una sfida ai ciclisti e contemporaneamente sono una gioia per gli occhi.

Da Forni di Sopra parte anche la seggiovia che vi permette di avere una vista mozzafiato delle Dolomiti fino alle Tre Cime di Lavaredo. Si tratta della seggiovia che porta sulla Cima Crusicalas a 2073 m di altitudine. Imperdibile!

Cosa mangiare a Forni di Sopra

Infine, dopo essere andati alla scoperta dei parchi e dei monti, perché non fermarsi per gustare gli ottimi cibi tipici del territorio montano friulano. Forni di Sopra ha una tradizione culinaria caratterizzata dall’utilizzo delle erbe di montagna e dalla cura dell’ospite. Durante le vostre passeggiate potreste incontrare malghe in cui gustare prodotti a km zero, soprattutto latte, yoghurt e formaggi. Una sosta da non sottovalutare.

Come arrivare a Forni di Sopra

Calcola l’itinerario