Come fare un pupazzo di neve

Pupazzo di neve
Pupazzo di neve

Quando la neve cade sul suolo e si accumula creando lunghi e densi strati bianchi sulla superficie, significa che è proprio arrivato il momento di indossare il cappotto, il cappello e i guanti e uscire all’aria aperta per divertirsi insieme ad amici e parenti! Vediamo insieme come fare un pupazzo di neve per rallegrare il nostro giardino oppure avere una fonte di intrattenimento originale e simpatica a costo zero! Eppure, bisogna sempre ricordarsi di essere rapidi nel creare il proprio pupazzo di neve, poiché la stagione invernale non è infinita e prima o poi terminerà, e con essa il nostro amico nevoso!

Come fare un pupazzo di neve: dalle palle alle carote

Realizzare un pupazzo di neve non è per nulla difficile: la prima cosa che bisogna fare è trovare una superficie adatta su cui costruire il nostro pupazzo di neve. L’area dovrebbe essere quanto più piana possibile e dovrebbe essere esente da rilievi o piccole alture. Il sito in cui iniziare a costruire il pupazzo di neve dev’essere, inoltre, vicino ad un cumulo di neve, lo stesso che sarà impiegato per l’accumulo di palline che costituiranno il corpo e la testa del pupazzo di neve. Sottolineiamo che, in ogni caso, le superfici ghiacciate non sono molto adatte per la creazione di pupazzi di neve: è possibile testare la superficie selezionata, accumulando una piccola palla di neve – se si ha molta difficoltà a crearla, è consigliato passare avanti e cercare una nuova superficie.

Una volta trovata la superficie perfetta, vedremo successivamente come fare un pupazzo di neve in modo concreto: iniziamo col prendere una lieve manciata di neve, compattarla con ambo le mani e costruire una palla: questa operazione è più che fattibile con il mero utilizzo delle sole mani, ma se si ha molta difficoltà è possibile utilizzare una pinza per la modellazione delle palle da neve, qualora se ne possegga una. Dopo aver costruito la palla, posizionarla a terra e farla rotolare per poco più di qualche metro, affinché la sfera diventi abbastanza grande da costituire il corpo del pupazzo di neve che si vuole realizzare. La palla da neve in questione dovrebbe avere un diametro compreso fra i 30 e 60 centimetri, ma è ovviamente possibile realizzarne di più grandi in relazione alla dimensione che si intende fornire alla creatura nevosa.

Adoperando la stessa tecnica spiegata in precedenza, si può procedere alla creazione di altre due palle: la prima, più piccola, sarà la sezione mediana del corpo del pupazzo; la seconda, invece, sarà la testa del pupazzo di neve. Una volta costruite entrambi, sarà possibile posizionarle sulla prima sfera di neve, cioè il corpo costituente del pupazzo. E’ importante schiacciare le due sfere superiori sul corpo affinché si crei l’equilibrio perfetto e il pupazzo non cada.

Infine, si potrà abbellire e decorare il pupazzo di neve come più si preferisce! Di solito, una carota come naso, due bottoni come occhi, un cappello sulla testa e una cravatta al collo, così come due rami per le braccia, rappresentano lo standard per i pupazzi di neve, ma ci si può davvero sbizzarrire e dare libero sfogo alla fantasia! Perfetto, l’operazione è conclusa e adesso potrete dire a tutti i vostri conoscenti come fare un pupazzo di neve!